Box Office Italia, Tarantino vola con il suo miglior esordio di sempre

box office italia

In un turno segnato da un’unica grande uscita di richiamo, il Box Office Italia viene tenuto a galla da due titoli piuttosto antitetici. E se il film di Chiara Ferragni ha terminato la sua  corsa in  anticipo, sfruttando in maniera egregia la corsa di tre giorni a fine settimana, i numeri di Tarantino viaggiano su livelli stellari. Nonostante l’attesa di quasi due mesi sull’uscita americana, il pubblico sembra aver rispettato le decisioni della distribuzione, e come nel caso del Re Leone ha premiato la decisioni di rimandare l’uscita al periodo autunnale. Once Upon a Time In Hollywood ha aperto dunque con circa 4.5 milioni, da sommare alle anteprime di martedì per un totale di oltre 5 milioni: di gran lunga la miglior uscita del regista nel weekend d’esordio, ben oltre i 3.5 di quel Django Unchained che, chiudendo a 12, rappresenta tuttora il suo maggior incasso. Record che il nuovo film potrebbe facilmente battere.

Chiara Ferragni

Se Tarantino vola e Chiara Ferragni, seppur con modalità differenti, non delude (ne discuteremo in un approfondimento), il resto del botteghino è costretto ad accontentarsi. Il Re Leone viaggia su numeri fuori dal  cosmo, e chiuderà facilmente oltre i 40 milioni; It 2 cede qualcosa rispetto al primo film, ma come i suoi palloncini resta a galla. Nessuna nuova uscita da segnalare, e le parti inferiori della classifica sono occupati da piccoli film in tenitura come Brignano, Angry Birds, Martin Eden e la piccola sorpresa di Mio Fratello Rincorre i Dinosauri.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 23 settembre:

  1. C’ERA UNA VOLTA… A HOLLYWOOD WE: 4.541.215 euro TOT: 5.412.793;
    SPETT: 624.040; SALE: 1.016; SETT: 1
    E’ il primo film di Tarantino dai tempi di Grindhouse a  non uscire in periodo festivo. Questa sembra essere l’unica componente in grado di arrestare la corsa di C’era una Volta a Hollywood, che con 5 milioni in una settimana è lanciato per diventare per distacco il più grande incasso italiano del regista.
  2. IL RE LEONE WE: 938.236 euro TOT: 36.557.055;
    SPETT: 138.743; SALE: 499; SETT: 4
    Ottima tenitura per l’evento Disney dell’anno. Il ritorno di Simba in versione digitale ha già staccato Endgame di diversi milioni: è il più grande incasso del decennio dietro a Zalone.
  3. IT CAPITOLO  2 WE: 591.374 euro; TOT: 8.998.513;
    SPETT: 80.173 ; SALE: 478; SETT: 3
    Ha retto meglio in Italia che nel mondo, It 2. Non raggiungerà i  clamorosi 14 milioni del primo film (uscito ad Halloween), ma dovesse superare si confermerebbe in tutto il suo trionfo.
  4. CHIARA FERRAGNI: UNPOSTED  WE: 544.901 euro; TOT: 1.609.394;
    SPETT: 54.437; SALE: 362; SETT: 1
    Passata come un tornado nei 3 giorni del formato evento (saggiamente anticipato rispetto a Tarantino), i 1.6 milioni di Chiara Ferragni bastano a confermare Unposted come un piccolo blockbuster delle uscite tecniche.
  5. TUTTA UN’ALTRA VITA WE: 542.214 euro; TOT: 1.223.078;
    SPETT: 81.945 ; SALE: 359; SETT: 2
    Da tempo non c’è più posto per le commedie italiane al botteghino: Brignano si comporta discretamente, e senza superare i 2 milioni si porterà a  casa una cifra dignitosa.
  6. ANGRY BIRDS 2 WE: 432.221 euro TOT: 954.089;
    SPETT: 68.348; SALE: 433; SETT: 2
    Male media e totale del ritorno di Angry Birds, film-operazione come nel caso di  Cats figlia più del momento che di un effettivo successo di pubblico..
  7. MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI WE: 360.855 euro TOT: 1.727.058;
    SPETT: 55.753; SALE: 323; SETT: 3
    A suo modo, è il piccolo caso italiano del momento. Sotto-distribuito e sotto-promosso, il film per ragazzi ha tenuto egregiamente per tre settimane. Chiuderà oltre avversari ben più blasonati.
  8. MARTIN EDEN WE: 219.727 euro; TOT: 1.355.472;
    SPETT: 33.100 ; SALE: 202; SETT: 3
    Numeri tutto sommato buoni per un film fortemente anti-commerciale come quello di Marcello. Aiutano i premi di Venezia, e il volto di Luca Marinelli in cartellone.
  9. ATTACCO AL POTERE 3 WE: 166.145 euro; TOT: 2.881.518;
    SPETT: 23.381; SALE: 148; SETT: 4
    Saga senza cedimenti, come spesso succede ai piccoli film con pubblico affezionato, il terzo Attacco chiuderà senza sforzo a 3 milioni. Raro caso di uscita agostana azzeccata.
  10. TOY STORY 4 WE: 111.517 euro; TOT: 6.319.887;
    SPETT: 17.245; SALE: 149; SETT: 13
    Si riaffaccia il quarto Toy Story, leggermente sotto profilo in estate e archiviato poco oltre i 6 milioni. Paradossalmente, è il Pixar più debole degli ultimi anni.

    fonte: cinetel