10 momenti epici nella storia dei Beatles

5. Yesterday and Today

Negli anni ’60 i Beatles erano noti per la loro immagine di bravi ragazzi, un’immagine che però non è stata sempre così linda.

Nel 1966 la copertina di uno dei loro album per il mercato americano, Yesterday and Today, li vede protagonisti di una scena piuttosto agghiacciante: i quattro indossano degli abiti da macellai, e sono ricoperti da parti smembrate di alcuni bambolotti e da pezzi di carne sanguinolenti.

I buoni e bravi Beatles diventano protagonisti di una specie di grottesco film dell’orrore.

6. Più popolari di Gesù

Nel 1966 John Lennon dichiara candidamente: “Siamo più popolari di Gesù adesso. Non so chi scomparirà prima, se il rock and roll o la cristianità”.

Non l’avesse mai detto. La reazione negli Stati Uniti meridionali, dove i quattro andranno a breve in tour, è di indignazione e sdegno. Di più, è violenta ed aggressiva: le stazioni radio locali inveiscono contro il quartetto dai propri microfoni, vengono organizzati roghi in cui si bruciano gli album della band inglese, e membri del Ku-Klux-Klan picchettano i loro concerti.

La situazione è talmente tesa che Ringo Starr dichiara di tenere, durante le esibizioni, un piatto della batteria girato in verticale come protezione da un eventuale proiettile diretto verso di lui.