Billie Eilish: “Devo il mio amore per la musica per il 95% ai Beatles e a Paul McCartney”

Billie
Kalush Orchestra from Ukraine celebrates onstage after winning the 66th annual Eurovision Song Contest (ESC 2022) in Turin, Italy, 15 May 2022. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Condividi l'articolo

Billie esprime tutto il suo affetto per Sir Paul, in quanto headline del Festival di Glastonbury assieme a lui e Kendrick Lamar

Billie Eilish ne ha fatta di strada e lei stessa sembra stentare a credere di trovarsi ora tra gli headliner dello storico Festival di Glastonbury in Gran Bretagna, il più importante del mondo assieme a quello di Coachella nella sua nativa California. A soli vent’anni, Billie sarà headliner di questa edizione assieme a giganti come Kendrick Lamar e Paul McCartney.

E dice al riguardo sul NME: “Il mio nome a fianco al loro, al loro stesso livello… è pazzesco. Ricordo che Kendrick fu headliner di un festival al quale andai a 14 anni e non potevo credere che fosse il nome principale di questo piccolo festival perché era così grandioso. E ora io sono headliner dello stesso festival in cui ci sono lui e Paul McCartney… mi prendete in giro?”

“I Beatles mi hanno cresciuta” prosegue Billie parlando di Macca, che a 80 anni sarà il più anziano headliner della storia di Glastonbury; mentre lei, a 20, sarà contemporaneamente la più giovane di sempre. “Sento che il mio amore per la musica è dovuto al 95% ai Beatles e a Paul; è pazzesco a pensarci”.

LEGGI ANCHE:  Billie Eilish: "Internet odia le donne"

Billie sarà headliner della serata di stasera e se vi trovate in Gran Bretagna speriamo davvero che abbiate già fatto in modo di trovarvi là. Tra gli altri nomi del festival, tantissimi, ci saranno anche la leggendaria Diana Ross, e poi Charli XCX, Foals, HAIM, Idles, Little Simz, Lorde, Olivia Rodrigo, Megan Thee Stallion, Pet Shop Boys, Sam Fender, Phoebe Bridgers, Wolf Alice e Years & Years.

Fonte: NME

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente