Fallout: chi ha dato inizio alla guerra nucleare?

guerra
Condividi l'articolo

In Fallout la guerra nucleare scoppia nel 2077, dura poche ore e devasta il mondo: ma chi ha dato inizio al primo attacco? Ecco cosa ci dice la serie al riguardo

La guerra nucleare: chi ha cominciato

Questo scenario di guerra lo conosciamo, è noto fin dagli anni ’50: qualcuno fa scoppiare una bomba nucleare per primo, gli “altri”, chiunque siano, replicano per difendersi e nel giro di poco il mondo è distrutto. La famosa prospettiva della M.A.D., “mutual assured destruction”, che nella nostra realtà ha tenuto le sorti del mondo (e lo fa tuttora) in bilico su un filo sottilissimo.

Nella serie di Fallout, è quel che succede quando alla fine la guerra nucleare si scatena: segue altri conflitti sulle risorse energetiche, e coinvolge inevitabilmente gli Stati Uniti e vari altri paesi tra cui la Cina. E proprio i cinesi sono, secondo quanto emerso in passate discussioni sulla lore della serie, a sferrare il primo ma già fatale attacco, al quale in una reazione a catena seguono tutti gli altri.

LEGGI ANCHE:  Fallout: la serie fa luce sulle origini del Vault Boy?

La Cina?

Tim Cain, co-creatore dei videogiochi di Fallout e attualmente in forza a Obsidian Entertainment – che ha prodotto Fallout: New Vegas (al quale lui però non ha lavorato) – ha parlato dello scoppio della guerra totale: “La ragione per cui siamo stati atomizzati [nuked] è che le bio-armi erano illegali e in qualche modo la Cina ha scoperto che stavamo facendo F.E.V. [Forced Evolutionary Virus]“.

“E loro erano tipo: ‘Dovete smettere”, e noi: ‘OK’, e tutto quello che abbiamo fatto è stato spostarlo”. In pratica, la Cina avrebbe attaccato per porre fine a sperimentazioni scientifiche con applicazioni belliche illegali. E ovviamente gli U.S.A. avrebbero risposto. Ma la serie ci dice altro, e la cosa ha mandato in confusione molti fan.

image 334
La guerra nucleare scoppia in Fallout

Vault-Tec?

Nella serie apprendiamo che Vault-Tec stessa, la potente azienda costruttrice dei Vault, ha “sganciato le bombe”. Non è chiaro se lo abbia fatto materialmente o se abbia esercitato pressioni sul governo americano o su una potenza estera per ottenere il risultato, ma l’obiettivo era giustificare la sua stessa esistenza nonché prolungarla, in un nuovo mondo in cui la concorrenza sarà letteralmente morta da secoli.

LEGGI ANCHE:  Fallout: ecco la data d'uscita della serie su Amazon Prime Video [VIDEO]

Come? Con i Vault, congelando i vertici di Vault-Tec all’interno di alcuni e sfruttandone altri, anche cedendoli ad altre aziende, per esperimenti grotteschi e senza limiti. Una misura definitiva e apocalittica, che però forse non è stata adottata in toto. Alcuni indizi lo rivelano: per esempio in Fallout NV il villain Mr. House, che vediamo anche nella serie, svela di aver calcolato male l’ora dell’apocalisse, sbagliando di “20 ore”.

Non si sa

Lui, a capo di Rob-Co, era tra le aziende partecipi del piano di auto-distruzione mondiale. E c’è poi Barb, la moglie di Cooper e tra i vertici della stessa Vault-Tec: se sapeva delle bombe, e aveva anzi partecipato alla decisione, perché non ha fatto in modo che il marito e la figlia fossero al sicuro al momento dell’attacco?

Possibile, quindi, che il primo bombardamento sia stato dopotutto effettivamente opera della Cina? I fan se lo chiedono, e forse la stagione 2 della serie potrà dare una risposta. In ogni caso, in uno scenario apocalittico di questo tipo, sappiamo che la colpa non sta mai solo da una parte: il problema sta nell’arsenale e nella sua potenza distruttiva, a prescindere da chi la scatena.

Fonte: IGN

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa e sul nostro canale WhatsApp

image 336
Cooper spiega alla figlia il “metodo del pollice”