Buffy Vs. Sailor Moon, le Somiglianze tra le due serie

Buffy e Sailor Moon sono due storie che hanno molti elementi in comune

buffy sailor moon
Buffy e Sailor Moon, due eroine che hanno caratterizzato gli anni '90
Condividi l'articolo

La trama di Buffy – L’ammazzavampiri è semplice: un’adolescente scopre di avere come missione quella di seguire il suo destino di predestinata e salvare la Terra dalle forze del male.

A ben guardare una trama così sintetizzata si sposa alla perfezione con un altro prodotto pop degli anni ’90, che è diventato un vero e proprio cult: Sailor Moon.

Per quanto potrebbe apparire azzardato agli occhi dei fan più disattenti l’universo di Joss Whedon e il manga/anime sulla guerriera che veste alla marinara hanno davvero molto in comune.

Il bisogno di un’eroina a 360 gradi

Tanto Buffy quanto Sailor Moon sono arrivate alle grandi masse quando stava avendo luogo una vera e propria rivoluzione in ambito seriale.

Un preciso contesto storico in cui si avvertiva la necessità non di inserire personaggi femminili forti in un racconto, ma renderle protagoniste, con i loro punti di forza e le loro debolezze.

Questa specifica serve a neutralizzare qualsiasi possibile accusa di copia tra l’uno e l’altro, ma spiega perché tra i due prodotti ci siano tante connessioni e parallelismi.

Due bionde alla riscossa

Per quanto possa apparire vanesio, uno degli elementi che caratterizzano maggiormente Buffy e Usagi aka Bunny aka Sailor Moon è il colore dei loro capelli.

Buffy era stata studiata per ribaltare il cliché del genere horror della ragazza bionda e vanitosa che finisce per perdere la vita o per rimanere in un angolo a urlare di paura in attesa che arrivi l’eroe a salvarla.

Buffy è bionda, vanitosa e attenta alla moda: e al tempo stesso è la protagonista assoluta in un mondo popolato da creature terrificanti e, soprattutto, è quella che salva il mondo.

Usagi, allo stesso modo, risponde al canone della ragazzina bionda e svampita, che non ama studiare, che è goffa e distratta. Un cliché, quasi, da commedia romantica.

Ma proprio come avviene con Buffy, anche Usagi scopre di avere un destino, una sorta di chiamata alle armi che la rendono la paladina della giustizia e che, ancora una volta, la spingono a proteggere e salvare il mondo.

Tanto Buffy quanto Usagi sono due protagoniste che servivano soprattutto a svecchiare uno stereotipo, che abbatteva le generalizzazioni e, in questo modo, rivoluzionava il modo di raccontare una storia.

LEGGI ANCHE:  Buffy e Spike, quando l'Amore batte anche la Morte

Buffy e Sailor Moon: il ruolo di Milord

Sebbene entrambe le protagoniste siano donne in grado di salvarsi da sole, rappresentando la base del fenomeno femminista che in tutti gli anni duemila avrebbe spopolato, entrambe sono accompagnate da un eroe oscuro.

Usagi, quando veste i panni di Sailor Moon, viene spesso salvata da Tuxedo Kamen (Milord nella versione italiana): un uomo misterioso che si cela dietro uno smoking e una maschera.

Tuxedo Kamen arriva ogni volta che per la ragazza le cose si mettono male: ma non tanto per salvarla, quanto per ricordarle di cosa è capace.

Nello stesso modo, Buffy – soprattutto nelle prime tre stagioni – può fare affidamento su un altro eroe oscuro, Angel.

Anche dopo che il suo interprete, David Boreanaz, uscì dalla serie principale per guidare il suo spin-off, ogni volta che Buffy doveva affrontare una prova difficile, Angel tornava da lei.

È accaduto sia con la battaglia finale della settima stagione, sia quando, ad esempio, Buffy perde improvvisamente sua madre.

Buffy e Sailor Moon
Buffy e Usagi condividono la presenza di un grande amore

Inoltre Angel e Mamoru (Marzio, in italiano) hanno in comune anche il fatto di dover affrontare parte dell’arco narrativo da cattivi.

Angel dopo aver fatto sesso con Buffy e aver provato un vero momento di felicità perde la sua anima. Tuxedo Kamen, invece, viene manipolato da Queen Beryl.

Inoltre alla fine della prima stagione di Sailor Moon, Usagi e Mamoru (ancora cattivo) sono costretti a combattere l’uno contro l’altro. Alla fine, però, Mamoru recupera la memoria, un attimo prima di morire.

Stesso destino che tocca ad Angel alla fine della seconda stagione di Buffy: la Cacciatrice e Angelus si scontrano, finché Angel – grazie ad un incantesimo – riesce a tornare in sé, un attimo prima di essere ucciso da Buffy.

I mentori: Giles e Luna

Buffy e Usagi sono seguite, nel corso delle loro avventure, da due voci che rappresentano un po’ il lato razionale della gang.

Le due protagoniste hanno ugualmente bisogno di qualcuno che le guidi nella realizzazione del loro destino di “predestinate”.

LEGGI ANCHE:  Che fine ha fatto Alyson Hannigan, la Willow di Buffy?
Giles e Luna

Dawn e Chibiusa

Sebbene Dawn non sia la figlia di Buffy che ha viaggiato nel tempo, si può partire dal presupposto che sia stata creata dalla Cacciatrice.

Come viene raccontato nella quinta stagione della serie dedicata al personaggio di Sarah Michelle Gellar, Dawn nasce dal sangue di Buffy, il che permetterà poi alla ragazza di sacrificarsi al posto della sorella contro Gloria.

Soprattutto, tanto Dawn quanto Chibiusa arrivano modificando l’equilibrio della famiglia di cui entrano a far parte, convincendo chiunque di aver sempre vissuto con loro.

Ancora: Chibiusa ha una chiave che è in grado di aprire i cancelli del tempo e dello spazio. Dawn è una chiave magica che, allo stesso modo, può aprire i cancelli dello spazio, facendo comunicare più dimensioni.

Dawn
Dawn e Chibiusa hanno molto in comune, proprio come le protagoniste delle due serie

Il sostegno alla comunità LGBT+

Come avevamo già raccontato, Sailor Moon è sempre stata una serie che, a dispetto della censura della Mediaset, ha sempre mostrato un ampio sostegno alla comunità LGBTQ+.

Il supporto alla comunità arrivò quando in Giappone non c’era visibilità per la fascia di spettatori LGBTQIA+. Meglio, non c’era una visibilità positiva, preferendo una visione più stereotipata e negativa.

Il manifesto della comunità LGBTQ+ in Sailor Moon arriva nella stagione 3, quando vengono introdotti i personaggi di Sailor Uranus e Sailor Neptune.

Il loro amore è stato mostrato in modo genuino e puro, con una naturalezza che era quasi un colpo di scena.

Allo stesso modo, nella quarta stagione di Buffy, quando viene introdotto il personaggio di Tara, l’innamoramento con Willow avviene a piccoli passi.

E il loro amore cresce in modo graduale e verosimile, e viene descritto tra alti e bassi, sbagli e perdoni.

Buffy Sailor Moon

Buffy e Sailor Moon contro il male primordiale

Un’altra connessione che esiste tra Buffy e Sailor Moon è l’arrivo del loro percorso narrativo. Nella settima stagione di Buffy la Cacciatrice deve affrontare il Primo.

Nella quinta stagione di Sailor Moon le guerriere sailor scoprono che il villain contro cui hanno combattuto, Sailor Galaxia, è stata corrotta da Chaos, che è una delle fonti maggiori di malvagità in tutta la galassia.

Per altre news e aggiornamenti continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com