The Flash, Ezra Miller ha avuto un incontro con Warner Bros

Entertainment Weekly ha rivelato che Ezra Miller ha avuto un "incontro molto positivo" per parlare di The Flash con i dirigenti di WB

ezra miller, the flash
Condividi l'articolo

Il 23 giugno 2023 è prevista l’uscita al cinema di The Flash, nuovo film DC dedicato al velocissimo eroe creato da Gardner Fox e dal disegnatore Harry Lampert nel 1940. Questi sarà interpretato da Ezra Miller. Ma come saprete l’attore ha passato un periodo a dir pco burrascoso fatto di denunce, accuse di ogni sorta e arresti. Per questa ragioni in molti temono che Warner Bros possa alla fine decidere di non far uscire più il film e di interrompere il proprio rapporto con Miller.

Tuttavia questa ipotesi sembra per ora essere smentita. Entertainment Weekly ha infatti rivelato che l’attore, insieme al suo agente Scott Metzger ha avuto un “incontro molto positivo” mercoledì con i nuovi dirigenti di Warner Bros Michael De Luca e Pamela Abdy. Secondo The Hollywood Reporter, la conversazione si è incentrata su come l’attore sia ancora impegnato nel film e su come “scusarsi per aver portato un’attenzione negativa alla produzione e alla compagnia”.

Queste notizie arrivano pochi giorni dopo che Ezra Miller ha deciso di rompere il silenzio e scursarsi per il suo comportamento.

LEGGI ANCHE:  Ezra Miller, il video del suo arresto: "Sono stato aggredito" [VIDEO]

Avendo recentemente attraversato un periodo di intensa crisi, ora capisco che sto soffrendo di complessi problemi di salute mentale e ho iniziato il trattamento per superarli – aveva detto Miller in una dichiarazione riportata anche da Variety. Voglio scusarmi con tutti per aver allarmato e sconvolto con il mio comportamento passato. Mi impegnerò a fare il lavoro necessario per tornare a una fase sana, sicura e produttiva della mia vita

Poco prima l’attore era stato accusato di furto con scasso (qui i dettagli). In precedenza, era stato accusato di ospitare una madre e i suoi bambini in condizioni non sicure, di essere coinvolto nella loro sparizione, di aver molestato un amico, di aver soffocato una fan e di aver anche manipolato una giovane attivista nativo americana adolescente che si trova in questo momento in viaggio con lui e per la quale i genitori hanno richiesto un ordine restrittivo (qui i dettagli). Ezra Miller è stato anche arrestato due volte alle Hawaii, di cui una per aggressione di secondo grado.

Sembra dunque che The Flash arriverà serenamente al cinema. Staremo a vedere. Che ne pensate? Dietecelo nei commenti.

LEGGI ANCHE:  The Flash: Ben Affleck tornerà come Batman insieme a Michael Keaton
Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.