Better Call Saul, Seehorn: “Ecco cosa penso accada Kim in futuro”

Rhea Seehorn, intervistata dal Los Angeles Times, ha spiegato cosa secondo lei accadrà a Kim, suo personaggio in Better Call Saul

better call saul
Condividi l'articolo

Con la fine di Better Call Saul, il cui ultimi episodio è stato rilasciato ieri su Netflix, abbiamo potuto assistere alla fine delle avventure di Jimmy e di Kim. Tuttavia se per il primo sappiamo che la sua vita futura sarà in carcere, non sappiamo invece nulla di cosa accadrà alla sua ex moglie. Per questo motivo il volto del brillante avvocato nello show, Rhea Seehorn, intervistata dal Los Angeles Times, ha spiegato cosa secondo lei accadrà al suo personaggio.

Peter [Gould] ha detto che spera che il finale di Better Call Saul faccia continuare le persone a ipotizzare e a pensare al giorno successivo, alle prossime due settimane, ai prossimi sei mesi, al resto delle loro vite. Cosa significa e cosa significa andare in una di queste direzioni. E c’era una ragione per cui Kim non aveva i capelli biondi quando è tornata o una coda di cavallo o neanche i capelli scuri raccolti in una coda di cavallo. Quelle cose erano molto specifiche. Non penso che sia un reset e ora va tutto bene e Kim diventerà di nuovo Kim.

Personalmente penso che ci sia una sorta di ricostruzione e un tentativo di assaporare qualsiasi tipo di seconda possibilità nella vita che sia più veritiera. E per Kim, penso che la parte più veritiera riguardi la pratica della legge e il tentativo di nuovo di aiutare davvero le persone. Sono un’inguaribile romantica senza speranza, quindi non posso fare a meno di pensare che cercherà di capire come ridurre la pena di Jimmy in modo legale. In qualche modo ciò non implichi una truffa. Non penso che sia la fine della loro relazione, ma penso anche che ci siano molte persone che penseranno che lei non tornerà mai più e questa è la fine della storia. Ma questo mi fa piangere troppo, quindi non posso pensarlo.

Amo — anche se ho avuto il grande piacere di interpretare il personaggio, amo il fatto che quel personaggio fosse in televisione. Adoro il personaggio di Kim Wexler e mi mancherà interpretare le sue scene. E mi mancherà anche fare il lavoro sulle sceneggiature per il modo in cui lei pensa, che era un modo molto particolare di risolvere e reprimere i problemi e un sottotesto costante di cui non faceva sapere ad altre persone, il che è stato divertente. Beatamente impegnativo.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul 6: "Sarà la stagione più violenta anche emotivamente"