Gwyneth Paltrow: “Avere genitori famosi ha reso la carriera difficile”

Ospite di Hailey Bieber, Gwyneth Paltrow ha parlato dell'effetto che avere genitori famosi ha avuto sulla sua carriera

vagina
Condividi l'articolo

Gwyneth Paltrow ha esordito al cinema nel lontano 1989 nel film TV High, diretto da suo padre, Bruce Paltrow. Un anno dopo ha esordito sul palco del Williamstown Theatre Festival dove sua madre, Blythe Danner, si era esibita pià volte. Avere genitori così famosi e influenti ha sicuramente aiutato l’attrice di Contagion a entrare nel mondo dello spettacolo da una porta privilegiata. Tuttavia, come da lei stessa raccontatato ad Hailey Bieber nel suo podcast Who’s In My Bathroom?, questo tipo di privilegi ha anche risvolti negativi.

Se sei figlio di qualcuno, hai accesso ad opportunità che altre persone non hanno, quindi il campo di gioco non è equo. Tuttavia, sento davvero che una volta che sei, ingiustamente entrata, allora devi quasi lavorare il doppio ed essere due volte più bravo. Ho sempre pensato che fosse così, indipendentemente dal fatto che tu te lo sia meritato o meno. Perché le persone sono sempre pronte a tirarti giù e dirti: “Non appartieni a quel posto” o “Ci sei solo grazie a tuo padre o tua madre”.

L’attrice ha continuato spiegando che essere figlia di qualcuno del settore non dovrebbe “limitare “qualcuno perché nessuno dovrebbe avere un “impatto negativo” su qualcun altro.

LEGGI ANCHE:  Gwyneth Paltrow svela i segreti per la sua dieta [VIDEO]

Non dovrebbe limitarti, perché quello in cui credo assolutamente è che nessuno al mondo, specialmente chi non ti conosce, dovrebbe avere un impatto negativo sul tuo percorso o sulle decisioni che prendi – ha proseguito la Paltrow

Cosa ne pensate di queste parole di Gwyneth Paltrow? Siete d’accordo con lei? Ditecelo nei commenti.