Halo: le prime recensioni della serie non sono entusiasmanti

Sono arrivate le prime recensioni della stampa americana di Halo che non sono necessariamente entusiasmanti.

halo
Condividi l'articolo

Nelle ultime ore hanno cominciato ad arrivare le prime recensioni della stampa americana di Halo, nuovisima serie TV basata sull’ormai iconica saga videoludica con protagonista Master Chief, . Per il momento, guardando un aggregatore come Rotten Tomates, la percentuali di pareri positivi è solo del 59% equivalenti a 13 recensioni su 22. Tra i più entusiasi sicuramente Caroline Framke di Variety che scrive:

La serie vanta un budget impressionante usato con saggezza, con un design di produzione che distingue una posizione planetaria da un’altra e astronavi che sfrecciano attraverso stelle infinite. Solo questo consente ad Halo di stare al passo con i suoi contemporanei.

Decisamente meno convinto invece Dan Fienberg di The Hollywood Reporter che invece scrive:

 Senza innovazioni tecnologiche degne di nota, con poche interpretazioni che lo rendano realistico e qualche sprazzo di azione emozionante, Halo è davvero dimenticabile, il che è almeno qualche passo avanti rispetto a “brutto”.

IGN promuove invece Halo, affermando:

LEGGI ANCHE:  Halo Infinite recensione: una campagna a dir poco assuefacente

Data l’importanza che hanno le battaglie colossali tra umani e Covenant per il franchise di Halo, l’azione deludente che vediamo nella prima puntata preoccupa. Tuttavia, la serie restituisce tutto il resto in maniera abbastanza convincente. Per quanto la premiere si concentri sulla cattura delle armi e della tecnologia iconiche dei giochi, mostra anche la volontà di spostare la sua storia in direzioni drammaticamente diverse.

La serie è infine stata bocciata in modo perentorio da Entertainment Weekly:

Questa serie è piena di tecno-balbettii ambient e realismo burocratico. È emozionante come una riunione di lavoro.

Che ne pensate?

Continua a seguirci su La Scimmia Gioca, La Scimmia Fa 

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.