Blanco e Mahmood dovranno modificare Brividi per l’Eurovision

Brividi
Condividi l'articolo

Brividi di Mahmood e Blanco è troppo lunga per gli standard dell’Eurovision, quindi andrà modificata

L’Eurovision 2022 si avvicina e tutti facciamo già il tifo per Brividi di Mahmood e Blanco, la canzone vincitrice di Sanremo 2022 e che perciò è stata selezionata per il contest a livello europero. C’è un piccolo “ma” che va posto in attesa della competizione, e in realtà non si tratta di nulla di preoccupante.

Sembra infatti che i due cantanti saranno costretti a proporre una versione accorciata del loro brano; il motivo: i brani presentati in gara devono avere la durata massima di tre minuti, mentre Brividi supera questa lunghezza (anche se non di molto). I due sono quindi ora al lavoro con l’autore e pianista Michelangelo per creare una Brividi “Eurovision Version”, che rispetti gli standard del Festival.

Non si può parlare in alcun modo di censura o di imposizione, dato che il regolamento è sempre quello; e comunque non si tratta di un caso come quello dei Maneskin, risalente all’anno scorso, che dovettero censurare le parole “cazzo” e “coglioni” nella loro esecuzione di Zitti e Buoni.

LEGGI ANCHE:  Eurovision 2022, dietrofront della EBU: la Russia non parteciperà

Ricordiamo che oltre a Mahmood e Blanco l’altra presenza italiana all’Eurovision (ma per San Marino, tecnicamente) sarà quella di Lauro; il quale ha vinto il contest indetto dal piccolo stato per eleggere il proprio rappresentante. Inoltre, come sappiamo, la Russia è stata esclusa dalla competizione mentre, per contro, c’è molta curiosità per i partecipanti ucraini, la posse rap Kalush Orchestra.

Fonte: Vanity Fair

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente