Luca Ward interpreta Brividi: il Video è mozzafiato [VIDEO]

Il noto attore e doppiatore italiano ha recitato a modo suo la canzone vincitrice della 72esima edizione del Festival di Sanremo.

luca ward
Luca Ward si scaglia contro la decisione del governo di chiudere di nuovo le sale
Condividi l'articolo

Luca Ward è uno dei nomi più riconoscibili del del nostro cinema: un attore e doppiatore incredibile, sicuramente tra le punte di diamante della tradizione artistica italiana che ha dato vita, con la sua voce, ad attori incredibili come Russell Crowe, Pierce Brosnan, Samuel L. Jackson, Keanu Reeves, Gerard Butler e molti altri ancora (in un articolo abbiamo raccolto i 10 personaggi più iconici che il divo ha plasmato con il suo talento). Una figura incredibilmente popolare che tra l’altro ha dei profili social molto, ma molto partecipativi.

Luca Ward, infatti, è solito, tendenzialmente su Facebook, interagire con i propri fan in maniera diretta, condividendo spesso argomenti non solo inerenti il suo mondo, ma spaziando molto nell’attualità, cercando sempre di fare scappare una risata a chi lo segue. Nelle ultime ore, però, inaspettatamente, l’artista ha condiviso un progetto particolare che riesce a sottolineare, in modo perfetto, la sua grande versatilità e duttilità.

LEGGI ANCHE:  El Mundo attacca Blanco e Mahmood: "Duetto Omoerotico per vincere"

Difatti, Luca Ward ha condiviso un breve video dove riadatta, come fosse una poesia, la canzone Brividi eseguita e scritta da Mahmood e Blanco, che hanno vinto con questo brano la recente 72esima edizione del Festival di Sanremo, che si è tenuta al noto Teatro Ariston dal 1° al 5 febbraio 2022. Un pezzo che è attualmente in gara, insieme ai suoi interpreti, all’Eurovision Song Contest e che, letto in modo particolare e trascinante dal doppiatore, assume tutt’altra connotazione.

Le parole di Brividi, già intense nella versione musicale, in questo adattamento poetico vibrano ancora di più di amore e sentimento e la voce di Luca Ward gli restituisce ancora più senso di esistere, portando al pubblico una chiave di lettura diversa, ma ugualmente impattante. È bello vedere sperimentare un doppiatore di questo calibro e quando parte da un materiale così importante, il risultato è decisamente sorprendente.