Nightmare Alley, Cooper: “Sono stato nudo davanti alla troupe per 6 ore”

Parlando con con Kim Masters, Bradley Cooper ha parlato dell'imbarazza provato nella scena di nudo in Nightmare Alley

nightmare alley
Condividi l'articolo

In Nightmare Alley, prossimo film di Guillermo Del Toro (qui il trailer), il protagonista Bradley Cooper interpreta Stanton “Stan” Carlisle, giostraio in grado di manipolare le persone grazie alla sua retorica dal forte impatto. Parlando con con Kim Masters nel suo programma KCRW “The Business”, l’attore ha raccontato alcuni retroscena riguardanti il film. In particolare ha voluto ricordare l’imbarazzo provato durante le riprese a causa di un lungo nudo integrale.

Ricordo di aver letto la sceneggiatura e di aver pensato, è per la storia. Devi farlo. Ricordo ancora quel giorno, solo per essere stato nudo davanti alla troupe per sei ore, ed era il primo giorno di Toni Collette. Si, è stato davvero pesante.

Pur ammettendo che la sua prima scena di nudo è stata “un grosso problema”, Cooper ha affermato che la decisione di apparire nudo è stata presa per ragioni puramente artistiche.

Quello che è il film, ciò che stavamo esplorando, per farlo in un modo reale, richiedeva che fossimo nudi emotivamente e profondamente – ha detto.

Nel cast di Nightmare Alley, accantoa Bradley Cooper e Toni Colette, ci sarà un cast davvero stellare. Saranno infatti presenti Willem Dafoe e Cate Blanchett che interpreta la dottoressa Lilith Ritter, psichiatra con la quale il nostro protagonista entrerà in combutta. Oltre a loro Richard Jenkins, Rooney Mara e l’immancabile Rob Perlman compagno di Del Toro fin dal film d’esordio del messicano, Cronos.

LEGGI ANCHE:  Lady Gaga: La collana agli Oscar vale molto più di quanto immagini

Il film, in arrivo in Italia il prossimo 27 gennaio, tratto dal romanzo omonimo di William Lindsay Gresham, era già stato nel 1947 era oggetto di una trasposizione filmica dal titolo La Fiera Delle Illusioni ad opera di Edmund Goulding. In quell’occasione, curiosamente, faceva parte del cast Tyrone Power, padre di Romina che è presente in questa rivisitazione del cineasta messicano.

Che ne pensate di queste dichiarazioni? Andrete a vedere il film?