Nightmare Alley, Del Toro: “Oggi è più difficile fare film per adulti”

Parlando con Celebjabber, Guillermo Del Toro ha analizzato il suo Nightmare Alley, analizzando il momento mondiale attuale

nightmare alley
Condividi l'articolo

Oggi arriva nelle sale italiane Nightmare Alley, nuovo film di Guillermo Del Toro (qui il trailer). Per ora quest’ultima fatica del cineasta messicano sta ottenendo un gigantesco flop al botteghino americano, nonostante gli elogi fatti dalla critica. Intervistato da Celebjabber, il regista ha parlato della situazione cinematografica mondiale, spiegando come sia davvero complicato, nel 2022, fare film per adulti.

Ogni decennio o due il pubblico cambia. Negli anni ’70 il pubblico era prevalentemente adulto, poi negli anni ’80 è diventato molto più giovane. Quel pubblico matura e cambia, ma in questo momento è probabilmente il momento più difficile in assoluto per fare un film per adulti. Ma questo non significa che sarà sempre così. Nulla è definitivo

Andando avanti con l’intervista, Del Toro ha parlato del fatto che questo sia il suo primo film senza la presenza di elementi fantasy e ha rimarcato la sua preoccupazione per la situazione del nostro Pianeta.

LEGGI ANCHE:  Guillermo del Toro, i suoi quaderni segreti rivelano la sua oscura natura

A livello personale non sono mai stato più felice, ma come cittadino del pianeta non sono mai stato più ansioso. C’è un senso di rovina nell’aria e una confusione molto disorientante tra verità e bugie. Può essere ecologico, personale o sociale, ma in questo momento sembra tutto come la fine dei giorni

Infine ha spiegato di essere davvero orgoglioso del suo Nightmare Alley e ha spiegato come non avrebbe mai potuto realizzarlo senza aver ottenuto il successo con La Forma dell’Acqua.

Senza dubbio, questo è il film di cui sono più orgoglioso. Ho abbandonato un certo senso di sfarzo e fantasia e ho optato per un approccio più sobrio e vecchio al materiale in un modo di cui sono molto felice. Trovare un cambiamento del genre a 57 anni è stato molto eccitante per me.

Dopo aver vinto un Oscar, puoi lavorare entro un certo limite… Non posso semplicemente dire che voglio fare una versione da 200 milioni di dollari di Nightmare Alley , ma posso farlo per 60 milioni di dollari, e posso farlo con un certo cast. Non credo che sarebbe successo prima di La Forma dell’Acqua. Nella maggior parte dei casi, tutte le parti sono state scritte per il cast che abbiamo ottenuto

Cosa ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Nightmare Alley, Cooper: "Sono stato nudo davanti alla troupe per 6 ore"