Jennifer Lawrence: “Il trauma del leak delle mie foto nuda non mi lascerà”

Parlando con Vanity Fair, Jennifer Lawrence ha raccontato di non aver ancora superato il trauma relativo al leak delle sue foto nuda

jennifer lawrence, hunger games
Jennifer Lawrence in una scena di Hunger Games
Condividi l'articolo

Nel 2014 un hacker riuscì a rubare delel foto intime che ritraevano Jennifer Lawrence completamente nuda e le pubblicò online. Sebbene sia passato molto tempo, quell’evento ha lasciato un solo indelebile nell’animo dell’attrice. Durante una recente intervista con Vanity Fair ha infatti raccontato di aver ancora su di sè il trauma di quanto accaduto.

Rabbrividisco a pensare che chiunque possa andare a guardare il mio corpo nudo senza il mio consenso, in qualsiasi momento della giornata – spiega l’attrice. Qualcuno in Francia ha pubblicato quelle foto di nuovo. Questo trauma sarà con me per sempre. Magari sei tranquillamente a un barbecue e qualcuno può tirare fuori il proprio telefono ed è in grado di far vedere a me, ai miei amici o a chiunque altro le mie foto intime. É stata una cosa davvero impossibile da elaborare

Ritroveremo Jennifer Lawrence in Don’t Look Up, nuovo film di Adam McKay nel quale la star di Hunger Games recita al fianco di Leonardo DiCaprio (qui il trailer). In un recente screening test a Los Angeles, l’attrice, insieme al regista, hanno raccontato che, per entrare al meglio nel personaggio, ha anche fumato discrete quantità di erba sul set.

LEGGI ANCHE:  Jennifer Lawrence e Guadagnino insieme in Brutal Rites

È stato McKay a fare riferimento per la prima volta a questa cosa durante l’evento.

So cosa stai per dire, e non ero incinta all’epoca – ha detto la Lawrence – che ha annunciato a settembre di star aspettando il suo primo figlio con il marito Cooke Maroney.

La Lawrence ha chiesto il permesso di sballarsi prima di girare una scena con la Streep in cui non aveva linee di dialogo prescritte.

Perché il mio personaggio si stava sballando nel film – ha detto l’attrice.

Così Jen mi ha chiesto: “Mi lasci improvvisare?” – ha proseguito MacKay. Beh, è quello che amo fare con i miei attori! Però, no! Non puoi fumarti una canna! Poi mi sono girato verso la mia assistente perché avevo un’idea per un monologo per lei. Però Jen non era d’accordo. Così l’ho lasciata fare!

Ero un vero bersaglio – ha risposto la Lawrence. Tutti quanti mi prendevano in giro perché ero strafatta!

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Il film di Tarantino su Manson sarà distribuito dal migliore offerente

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.