Angela Lansbury salvò sua figlia Deidre da Charles Manson

Nel 2014 Angela Lansbury raccontò di come sua figlia finì tra le grinfia di Charles Manson ma che riuscì a salvarla in tempo

La Signora in Giallo
Angela Lansbury in una scena de "La Signora in Giallo"
Condividi l'articolo

Angela Lansbury, la 95enne divenuta immortale per essere stata per molti anni il volto di Jessica Fletcher, La Signora in Giallo, ebbe un passato difficile, fatto di droga e nel quale avrebbe potuto avere un ruolo fondamentale Charles Manson.

Il Leader della Family, congrega di giovani ragazzi che vedevano il lui un punto di riferimento, negli anni ’60 compì gesta indicibili, tra i quali il celebre Eccidio di Cielo Drive (qui il racconto), nel quale rimase vittima Sharon Tate, moglie del regista Roman Polanski.

Quella notte, raccontata a modo suo da Quentin Tarantino in C’era una volta a…Hollywood (qui la nostra recensione) oltre alla donna morirono altre 4 persone e avrebbero potuto essere anche di più, visto che anche Sergio Leone avrebbe dovuto trovarsi lì (qui l’incredibile storia).

Tra i molti sbandati che finirono tra le grinfia del carismatico Manson ci fu per un periodo anche Deidre, figlia della Lansbury, che però intervenne prontamente e salvò la vita a sua figlia.

LEGGI ANCHE:  Angela Lansbury in Mary Poppins Returns

Come raccontò lei stessa al Daily Mail nel 2014, sia lei che suo marito Peter Shaw erano spesso lontani per lavoro, cosa che portò entrambi i figli, Deidre ed Anthony a finire nel giro della droga. Cosa che, nel caso della ragazza, la portò a trovare un punto di riferimento nel pericolosissimo Charles Manson.

È iniziato con la cannabis, ma è passata presto all’eroina – racconta Angela Lansbury. C’erano fazioni sulle colline sopra Malibu che aspiravano alla morte. Mi fa male dirlo ma, a un certo punto, Deidre finì con una folla guidata da Charles Manson. Era una dei tanti giovani che lo conoscevano e ne erano affascinati. Era un personaggio straordinario, carismatico in molti modi, senza dubbio.

Per questo l’attrice decise di abbandonare la California, tornare in Irlanda e dedicarsi totalmente al recupero dei due figli.

Qualcosa doveva essere fatto. Ho detto a Peter:” Dobbiamo andarcene “. Così abbiamo abbiamo deciso di trasferirci in una casa che ho trovato nella contea di Cork. Sono stato attratta dall’Irlanda perché era il luogo di nascita di mia madre ed era anche un luogo in cui i miei figli non sarebbero stati più esposti a influenze negative. 

Ho ancora una casa lì che cerco di visitare almeno una volta all’anno. Così ho rifiutato tutto il lavoro per un anno e ho semplicemente tenuto la casa. Ho comprato i libri di Elizabeth David e ho imparato a cucinare correttamente. È stato un periodo meraviglioso della mia vita. ‘

In Irlanda con non poca fatica Anthony e Deidre riuscirono ad uscire dai loro problemi di dipendenza anche grazie a un medico che prescrisse alla ragazza il metadone, un sostituto dell’eroina, in modo da aiutarla a superare le crisi d’astinenza.

LEGGI ANCHE:  Quando Jessica Fletcher chiama a raccolta i suoi amici: tutte le guest star della Signora in Giallo

Anthony divenne un regista televisivo, dirigendo ben 86 episodi de La Signora in Giallo, mentre Deidre sposò uno chef e con lui aprì un ristorante a Los Angeles.

Tutto è bene quel che finisce bene.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.