Salmo – FLOP | Recensione

Il nuovo disco di Salmo è davvero un "FLOP"?

salmo flop recensione
Credits: ColdMasterKilla (Wikipedia)
Condividi l'articolo

Il nuovo concept album di Salmo è finalmente uscito

L’ultimissimo album in diciassette tracce dell’acclamato rapper olbiese Salmo, è finalmente arrivato, tra incidenti inscenati e cartelloni pubblicitari in 3D. Accompagnato da una singolare campagna promozionale, Flop è stato presentato ironicamente (o forse no) come un fallimento annunciato, addirittura “il mio disco peggiore“, a detta dell’artista. Noi de LaScimmiaPensa.com non siamo del tutto d’accordo e vi spieghiamo perché in questa recensione.

Flop è nato a marzo del 2020, figlio di lockdown e pandemia globale. Il primo pezzo che ho scritto è A Dio. In quel periodo mi sentivo completamente destabilizzato, come tutti. Sono sprofondato in un buco nero e non mi vergogno a dire che ho dovuto fare un ciclo di psicofarmaci per riprendermi. Ero completamente fuori di testa! Non faccio l’elenco di tutte le cose successe in questo lungo periodo di attesa, ma vi assicuro che ho rischiato di perdere la salute mentale. Può sembrare banale, ma questo disco mi ha salvato la vita! Scrivo questa cosa per farvi capire che non è tutto così semplice come sembra. Questo disco è scritto con il sangue. Fatene buon uso“.

LEGGI ANCHE:  Blocco 181: Salmo ideatore e protagonista della serie tv Sky

Questo il recente messaggio del rapper a giustificare la sua ultima uscita, che risulta, tuttavia, incoerente con i contenuti del disco, che sfiorano solo a tratti il concept rivelato dallo stesso Salmo e non incidono particolarmente. Notabili, ancor più di quelle rappate, che strizzano l’occhio agli anni Duemila ma risultano piuttosto monotone, le parti melodiche cantate dall’artista, il quale, per quanto lui voglia dissimularlo, assume anche qui, dopo Playlist, un carattere decisamente pop.

“Fino a ieri, frate’, tutto a posto, poi si secca l’inchiostro (Yah) / Arriva un incapace di ‘sti ragazzini che ti fotte il posto / E tutti dicono: ‘È un flop, scemo, non sei più al top’ / Mi dispiace, sì, mi dispiace, big bro, troppo vecchio per i TikTok”

salmo flop
Screenshot dal video ufficiale di “Estate dimmerda”

Ottimi, invece, i featuring, Marracash, Noyz Narcos, Gué Pequeno ed una giovane ma decisamente meno rilevante Shari, e le basi, per le quali Lebon ed il suo team riservano sempre un occhio di riguardo. Varie nei ritmi e negli stili, riprendono l’eterogeneità del disco precedente, dalle sonorità più acustiche alla Hellvisback in A Dio, a quelle più elettroniche come YHWH e Fuori di testa.

Insomma, nonostante le premesse, Salmo (come volevasi dimostrare) ha fatto comunque i suoi soliti numeri, facendo ancora una volta scuola grazie alla sua esperienza ineccepibile, seppur con un prodotto realizzato non al meglio delle sue capacità. Difficilmente Flop lascerà un’impronta evidente, ma rimane comunque degno di un titolo migliore de “il peggior album di Salmo”.

LEGGI ANCHE:  Cosa fai a Capodanno? - Il nuovo film dello sceneggiatore di Perfetti sconosciuti delude

Leggi anche:
Salmo annuncia il suo nuovo disco, Flop: ecco quando uscirà [FOTO]
Il Tour elettorale di Conte fa infuriare i cantanti [FOTO]
De Gregori sul caso Salmo: “Bisogna riflettere e non solo condannare”

Salmo – FLOP / Anno di pubblicazione: 2021 / Genere: Rap