Salmo: concerto gratuito senza mascherine, Fedez accende la polemica

Il concerto gratuito organizzato ieri da Salmo ad Olbia ha scatenato una'enorme polemica a causa delle misure anti Covid non rispettate

salmo, fedez
Credits: YouTube/ Salmo - 1984 (Videoclip) - Fedez, Achille Lauro, Orietta Berti - MILLE (Official Video)
Condividi l'articolo

Nella giornata di ieri Salmo ha deciso di organizzare un concerto gratuito al Molo Brin di Olbia con lo scopo di aiutare la Sardegna, devastata dalle fiamme. Sebbene il rapper abbia bypassato Vivo Concerti, la società che solitamente gestisce i suoi live e abbia dato davvero poco preavviso alla popolazione, sotto al palco si sono accalcati migliaia di giovani attirati dal passaparola e dai social. Tuttia pronti ad assistere al concerto della durata di 45 minuti.

Le immagini arrivate da Olbia hanno mostrato come, tuttavia, il distanziamento sociale non sia stato rispettato ed anche le mascherine erano decisamente poche. Questo ha scatenato un enorme polemica sul web. Il primo ad attaccare Salmo è stato Fedez, che, attraverso Instagram, ha spiegato come questo gesto sia uno spunto in faccia ai lavoratori dello spettacolo.

Sfruttare la nostra condizione di privilegio, aggirare le regole per soddisfare capricci personali – scrive il rapper milanese. Questo non aiuta nessuno. Avete sputato in faccia a migliaia di onesti lavoratori dello spettacolo che quest’anno cercano di tirare avanti con immensi sacrifici rispettando le regole per andare alla pari coi conti (quando va bene).

E mi rivolgo alla regione Sardegna e al sindaco di Olbia. In che modo pensare di rappresentare le persone che hanno scelto di seguire le regole per difendere i lavoratori e la comunità? Come fate a non rendervi conto (o a far finta) che una cosa del genere fatta alle spalle di chi con sacrificio rispetta le regole, nella regione con la più alta incidenza di ricoveri legati al Covid, non farà altro che peggiorare le condizioni della nostra amata Sardegna.

E non pensiate di fare tutta l’erba un fascio. Perchè è inacettabile che le stronzate di pochi ricadano su un intero settore che attende di ripartire da due anni.

Immediata la risposta di Salmo, sempre tramite Instagram, attando direttamente Fedez scrivendo nella didascalia

LEGGI ANCHE:  Salmo si mette contro Salvini, il vicepremier risponde su Twitter


Potevo andare a farmi la vacanza come Fedez invece sono sceso per strada e ho detto la mia. Se avessi voluto seguire le regole non avrei fatto l’artista!

Ieri non c’è stata nessuna raccola fondi – scrive il cantante. Ho messo i soldi di tasca mia per aiutare la Sardegna. Ad agosto il centro di Olbia è sempre affollato esattamente come le spiagge. Gli assembramenti creati dalla finale degli Europei andavano bene, il mio concerto gratuito no. Ora avete una persona con cui prendervela. Non definitivi artisti se poi non avete le palle di infrangere le regole.

Che ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.