Jack White: un concerto a sorpresa da un tetto di Londra [VIDEO]

Jack
Condividi l'articolo

Jack White come i Beatles per l’apertura di un negozio della sua Third Man Records a Londra

Jack White (con i capelli blu) si è esibito a sorpresa ieri sera, a Londra, da un tetto non lontano dal nuovo negozio della sua casa discografica, Third Man Records, appena aperto nella capitale inglese. Per celebrare l’evento, cosa meglio di una bella esibizione vecchio stile, che richiami uno specifico storico evento del 1969?

Il concerto è in realtà iniziato all’interno dello store, dove White ha suonato Hello Operator, Why Can’t You Be Nicer To Me e Icky Thump dei White Stripes; in più, ha eseguito anche i brani da solista Sixteen Saltines, What’s Done Is Done e Love Interruption. Spostandosi poi su un tetto di Beak Street, ha proseguito la setlist all’aperto.

Qui, ha regalato ad uno sparuto pubblico versioni dal vivo di Dead Leaves On The Dirty Ground, Lazaretto e Steady As She Goes, la più famosa canzone dei Raconteurs. Per chiudere, ha suonato We Are Gonna Be Friends, sempre dei White Stripes, dedicandola a tutti i vicini che in quel momento stava “disturbando” con la sua musica. E poi, ovviamente, è arrivato il momento di Seven Nation Army.

LEGGI ANCHE:  Jack White - Recensione Boarding House Reach

Nel frattempo, cresce l’attesa (al momento senza soddisfazione) per l’uscita del quarto album da solista del chitarrista e cantante americano. Il suo ultimo lavoro, Boarding House Reach, risale al 2018 ed ha visto White all’esplorazione di territori musicali inediti ed inaspettati. Cosa ci potrà essere nel suo nuovo disco è, a questo punto, impossibile da prevedere.

Fonte: NME

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.