Le 10 migliori interpretazioni di Arnold Schwarzenegger [LISTA]

Il 30 Luglio è il compleanno del prode Arnold Schwarzenegger. Festeggiamo con una Top 10 delle sue migliori, iconiche interpretazioni, a partire da Conan il Barbaro e Terminator di James Cameron.

Arnold Schwarzenegger, migliori film, terminator
Condividi l'articolo

Il 30 Luglio del 1947 nasceva a Thal, minuscolo comune austriaco, Arnold Schwarzenegger, amorevolmente detto Schwarzy, Arnie, The Austrian Oak (“la quercia austriaca”) o Conan the Governor. In parole povere, una delle più fulgide Star nell’intera storia di Hollywood.

Arnold Schwarzenegger parte letteralmente dal nulla. Da sempre appassionato di sport e body building, tra il 1971 e il 1972 perde il fratello e il padre, un poliziotto, che l’ha sempre trattato con grande durezza.

A 21 arriva in America solo e senza un soldo. Si allena duramente e dorme sul pavimento della palestra. Ma la notorietà arriverà molto presto. Negli anni ’80 Schwarzenegger vincerà per ben cinque volte il titolo di Mister Universo, sette quello di Mr. Olympia.

Nel frattempo, mentre si afferma come il più famoso body builder del mondo, inizia anche la sua carriera cinematografica come Arnold Strong, dato che il suo cognome risulta praticamente impronunciabile per qualunque americano medio.

Il fisico statuario e il forte accento tedesco fanno immaginare una carriera da semplice caratterista. Eppure, nel 1982 il fantasy Conan il Barbaro fa di Arnold Schwarzenegger una star internazionale. Quindi, nel 1984, il successo folgorante di Terminator lancia la sua carriera in orbita.

In questi 40 anni Schwarzy ha saputo attraversare i generi più disparati, rivelando un’inaspettata verve comica e uno spiccato talento per la comedy. Ma, naturalmente, resta un’icona di riferimento dell’Action, il volto (e il corpo) simbolo dei più esplosivi blockbuster degli anni ’80 e ’90.

Nel 2003, Arnold Schwarzenegger viene eletto Governatore della California. Riconfermato anche per il secondo mandato, conserverà la carica fino al 2011. È anche un abilissimo imprenditore, e il suo patrimonio personale resta tra i più significativi di Hollywood.

LEGGI ANCHE:  Arnold Schwarzenegger ebbe una bollente storia con Brigitte Nielsen

Ma iniziamo a ripercorrere quest’avventurosa carriera da eroe picchiaduro, contraddistinto dai muscoli d’acciaio e la volontà inarrestabile, ma anche da un irresistibile, sottile sense of humour.

10. Conan il Barbaro (1982-1984)

arnold-schwarzenegger

La carriera di Schwarzy inizia ufficialmente nel 1977 con Ercole a New York, ma è nel 1982, con Conan il barbaro di John Milius che l’attore si afferma nel panorama internazionale.

Arnold Schwarzenegger all’epoca è praticamente l’incarnazione di He-man, un essere dalla prestanza fisica sovra umana. Quindi, chi meglio di lui per interpretare Conan, il protagonista dei fumetti pulp firmati da Robert E. Howard?

Il mondo di Hyperborea, creato da Howard negli anni ’30, è uno scenario fantasy pantagruelico, frutto del mash-up di mitologia classica ed elementi post-moderni. Conan il barbaro è un semi-dio ridotto in schiavitù, assetato di vendetta e determinato a riconquistare il trono.

Il personaggio ha un tale successo che nel 1984 arriva prontamente un sequel, Conan il distrutture di Richard Fleischer. Nello stesso anno, Schwarzy interpreta anche il Cyborg T-800, immaginato dal giovane James Cameron come co-protagonista del suo action fantascientifico Terminator. E il resto è Storia.

9. I mercenari (2010-2014)

arnold-schwarzenegger

Tra il 2003 e il 2011 Schwarzy interpreta con impegno il nuovo ruolo di Governatore della California. Nonostante appartenga a un partito fortemente conservatore, quello repubblicano, si distingue per alcune posizioni di rottura, tra cui l’impegno sul fronte ecologista.

In questo anni non abbandona del tutto il cinema, per quanto si limiti a brevi incursioni e qualche cameo, spesso nella parte di sé stesso. Il suo grande ritorno all’azione avviene proprio grazie a Sylvester Stallone, suo storico “rivale” come icona picchiaduro negli anni ’80 e ’90.

LEGGI ANCHE:  Quello che fu Predator di John McTiernan

In realtà, la rivalità tra Schwarzenegger e Stallone era sostanzialmente di natura pubblicitaria. Nella vita reale Arnie e Sly sono sempre stati legati da grande stima reciproca, mentre oggi si mostrano tranquillamente come grandissimi amici.

Il grande ritorno di Conan the Governor al cinema d’azione lo dobbiamo proprio a Stallone, che attraverso il franchise de I Mercenari riesce a riunire tutte, ma proprio tutte le più grandi icone di questo genere cinematografico.

E se nel primo capitolo Schwarzy interpreta semplicemente un cameo, nel 2012 il personaggio di Trench Mauser, contraddistinto da quei sigari tanto amati dal vero Arnie, inizia a prendere corpo, battendosi al fianco di Stallone, Jason Statham, Jean-claude Vam Damme, Chuck Norris, Dolph Ludgen e Bruce Willis.

Nel 2014 partecipa anche ai Mercenari 3, in attesa del quarto capitolo della serie degli Expendables, attualmente in produzione.

8. Danni collaterali, Andrew Davis (2002)

arnold-schwarzenegger

Tra le interpretazioni più significative di Arnold Schwarzenegger negli anni 2000 non possiamo non citare poi il personaggio di Gordy Drewer in Danni collaterali di Andrew Davis.

La parabola di Gordy rappresenta la tipica mitologia contemporanea di stampo repubblicano. Si tratta infatti di un uomo comune, un vigile del fuoco, pronto a trasformarsi in un inarrestabile vendicatore dopo aver perso la sua famiglia, sterminata in un attentato terroristico proprio davanti ai suoi occhi.

Il film sarebbe dovuto uscire negli Stati Uniti proprio a ridosso dell’11 Settembre 2001. Nonostante la release posticipata, il tema è ancora troppo sensibile e il film si rivela un insuccesso commerciale. E così, di lì a breve, Schwarzy accantona il grande schermo in favore della politica.