Che fine ha fatto oggi Erik Sullivan, il Dewey di Malcolm?

Scopriamo insieme che fine ha fatto Erik Sullivan, il giovane attore che tanto ci aveva fatto ridere in Malcolm in the Middle

Erik Sullivan
Erik Sullivan è Dewey in Malcolm in The Middle
Condividi l'articolo

Tra le serie TV che hanno caratterizzato i primi anni duemila non si può non citare Malcolm, la sitcom incentrata su una bizzarra famiglia in cu Erik Sullivan interpretava Dewey, il quartogenito che aveva portato, appunto, Malcolm in the Middle, cioè nella scomoda posizione di essere un figlio di mezzo.

Malcolm, che aveva come protagonista Frankie Muniz, è andato in onda dal 2000 al 2006 ed è riuscito a diventare una serie così iconica da sconfiggere la prova del tempo.

Ma a quindici anni di distanza dalla messa in onda del finale di Malcolm in The Middle, che fine ha fatto Erik Sullivan?

Erik Per Sullivan, qualche cenno biografico

Erik Sullivan è nato il 12 luglio 1991 a Worcester, Massachusetts. Sin da molto giovane scopre di avere due grandi passioni.

La prima è lo sport: ha infatti una cintura nera di tae kwon do, ed è appassionato di corsa a ostacoli, sci e surf. Ama anche fare lunghe e faticose partite a paintball.

L’altra passione è, naturalmente, quella della recitazione che l’ha portato a scegliere le classi di recitazione per ragazzi al KD College a Dallas, in Texas.

Il debutto cinematografico avvenne con un ruolo non accreditato in Armageddon – Giudizio finale, il film del 1998 in cui Bruce Willis, Steve Buscemi, Ben Affleck e un gruppo vasto di trivellatori si trovavano a viaggiare nello spazio, sulla traiettoria di un meteorite in rotta di collisione con la Terra.

LEGGI ANCHE:  Che fine ha fatto Justin Berfield, il Reese di Malcolm in the Middle

Nel film Erik Sullivan interpreta semplicemente un bambino che viene mostrato mentre gioca con un razzo giocattolo. Una ripresa di transito, quasi un riempitivo che non diede al giovanissimo attore la possibilità di esprimersi.

Gli anni duemila e l’arrivo di Malcolm

Il vero dubutto cinematografico Erik Sullivan lo fece nel 1999 quando ricoprì il ruolo di Fuzzy nel film Le regole della casa del sidro, film drammatico che vedeva come protagonisti, oltre a Michael Caine, anche Tobey Maguire e Charlize Theron.

Ma è indubbio che il vero plot twist nella carriera di Erik Sullivan, il vero momento cardine, è stata proprio la sitcom Malcolm in the Middle che gli ha dato la possibilità di avere un ruolo fisso in una serie iconica che ha raggiunto varie parti del mondo.

Malcolm è stata trasmessa dal canale Fox, mentre in Italia è arrivata solo 4 anni dopo, il 29 marzo 2004 su Italia 1. Nella serie il giovane attore ha potuto condividere il set con attori diventati vere e proprie icone, come il Bryan Cranston di Breaking Bad.

Dopo Malcolm, la carriera di Sullivan

Naturalmente l’aver preso parte a un prodotto di successo ha dato a Erik Sullivan la possibilità di “mettersi in mostra” e ottenere ulteriori ruoli.

Nel 2002 è Charlie Sumner in Unfaithful – l’amore infedele, nel 2003 doppia per la Pixar Sheldon, il cavalluccio marino compagno di classe di Nemo in Alla ricerca di Nemo. Farà lo stesso anche per il videogioco tratto dalla pellicola.

LEGGI ANCHE:  Che fine ha fatto Craig Traylor, lo Stevie di Malcolm in the Middle [FOTO]

E nel 2004 recita al fianco di Tim Allen, Jamie Lee Curtis e Dan Aykroyd nel film Fuga dal natale di Joe Roth. Nel frattempo Malcolm in the middle si avvicina alla sua conclusione e la carriera del giovane attore è una porta aperta su infinite possibilità.

Erik Sullivan oggi

Dopo la chiusura di Malcolm, Erik Sullivan non lavora molto e non lavorerà a lungo. Ha una piccola parte in un cortometraggio dal titolo Once Not Far From Home. Nello stesso anno – è il 2006 – presta la voce nel film d’animazione di Luc Besson Arthur e il Popolo dei Minimei, dove interpreta Mino.

Nel 2007 è il protagonista di Mo, pellicola di Brian Scott Lederman, dove recitava al fianco di Margo Martindale e Adam LeFevre.

Nel 2010, infine, Erik Sullivan prende parte a quello che è il suo ultimo progetto istrionico finora. Interpreta la piccola parte di Timmy nella pellicola Twelve, incentrata su un gruppo di ragazzini benestanti alle prese con droghe e omicidi.

Da allora l’attore sembra aver messo da parte la sua carriera cinematografica ed è pressoché sparito dai radar del cinema e della televisione. Ha intrapreso una vita privata al punto che non esiste neanche un account Instagram ufficiale (e quindi con la spunta blu) per seguire la vita dell’interprete.