Samuel L. Jackson svela i suoi 5 film preferiti tra quelli a cui ha lavorato

Durante l'ultimo episodio dello Stephen Colbert Show, Samuel L. Jackson ha svelato i 5 film a cui ha lavorato che preferisce

samuel L. jackson, jackie brown
Condividi l'articolo

Samuel L. Jackson, nella sue decennale carriera, ha preso parte da oltre 150 film. Da Tarantino al MCU, passando per Star Wars e decine di altri brand, il settantaduenne di Washington è uno degli interpreti più leggendari di sempre. Intevistato durante l’ultimo episodio del Stephen Colbert Show, l’attore ha rivelato quali sono i 5 film, tra quelli a cui ha preso parte che preferisce.

Sebbene i ruoli ricoperti in Pulp Fiction o in Star Wars siano tra i più iconici della sua carriera, questi titoli non rientrano nella lista stilata dall’attore che invece contiene:

  • Spy, di Renny Harlin
  • Il momento di uccidere, di Joel Schumacher
  • Jackie Brown, di Quentin Tarantino
  • Il violino rosso, di François Girard
  • Codice omicidio 187, di Kevin Reynolds

Andando avanti con l’intervista, Colbert ha chiesto al grande attore se si riguarda nei film che gira.

Se sto facendo zapping e non trovo nulla che voglio guardare, o non cerco specificamente qualcosa, e passo qualcosa in cui ci skno anche io, mi fermo a guardarlo

Tuttavia, qualche tempo fa, durante un’intervista con Esquire, Samuel L. Jakcson aveva indicato Stephen, il fedele schiavo da lui interpretato in Django Unchained, come il personaggio da lui interpretato preferito di sempre.

LEGGI ANCHE:  Samuel L. Jackson darà la sua voce ad Alexa, l'assistente di Amazon

Adoro il ca**o di Stephen – aveva detto Jackson all’epoca. Voglio dire, il tipo gestiva quella fottuta piantagione. Candyland era la sua fottuta piantagione. Leo è fuori a litigare con i negri e a fare qualsiasi cosa, a gestire lo strip club. Il tipo sta scrivendo i conti. Stephen si assicura che i raccolti vengano piantati. Si assicura che gli schiavi vengano venduti. Gestisce quel posto. Non ha nessun figlio perché non ha tempo per farlo. Ma Leo era fondamentalmente suo figlio. E Candyland è il suo mondo. Sa che fuori Candyland è solo un altro schiavo nella piantagione.

Cosa ne pensate di questi titoli selezionati da Samuel L. Jackson? Vi piacciono?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.