Che fine ha fatto Michael Hurst, lo Iolao di Hercules?

Michael Hurst Hercules

Michael Hurst è noto al grande pubblico soprattutto per aver prestato il volto a Iolao, personaggio molto amato nella saga televisiva dedicata a Hercules, andata in onda tra il 1995 e il 1999.

Dal momento che la serie degli anni Novanta era quasi un cult, visto quanto era seguito dagli spettatori, sarebbe stato facile presumere che i suoi interpreti avrebbero avuto un grande successo.

Invece Michael Hurst sembra essere in qualche modo uscito dai radar del mondo dell’arte istrionica. Vi raccontiamo, dunque, che fine ha fatto l’attore e che ne è stato della sua carriera.

Michael Hurst, qualche breve cenno biografico

Michael Hurst, il maggiore di tre fratelli, è nato il 20 Settembre 1957 nel Lancashire, in Inghilterra. Tuttavia quando aveva appena 7 anni la sua famiglia decise di spostarsi dall’altra parte del mondo, in Nuova Zelanda.

Della sua vita personale non si sa molto, se non che nel 1988 sposò l’attrice neozelandese Jennifer Ward-Lealand, da cui ebbe due figli: Jack (nato nel 1997) e Cameron (nel 1999)

L’inizio della carriera

La sua carriera come attore – se si escludono i primi cortometraggi – avviene con un film per la TV dal titolo Daphne e Chloe, del 1982.

Nel decennio successivo continua a destreggiarsi tra ruoli in film per la TV e apparizioni in serie televisivi quali Heroes, dove lavora tra il 1984 e il 1986 e The Shadow Trader.

L’arrivo di Hercules, la grande opportunità

Nel 1994 Michael Hurst viene scelto per interpretare Iolao nei film per la TV dai titoli: Hercules e le donne amazzoni, Hercules nell’inferno degli dei e Hercules nel labirinto del Minotauro.

Michael Hurst
Michael Hurst interpreta Iolao, il miglior amico di Hercules, interpretato da Kevin Sorbo

L’anno è il 1994 e dopo questa trilogia pensata per la TV, l’attore conferma il suo ruolo anche nella serie Hercules, andata in onda tra il 1995 e il 1999 e sempre con Kevin Sorbo nei panni del potente semidio.

Nel 1998 fa un cameo anche in Young Hercules, spin-off della serie principale, che ha avuto il merito di lanciare la carriera di Ryan Gosling che interpretava Hercules nei suoi anni più giovanili.

Ryan Gosling è un giovanissimo Hercules, nella serie TV Young Hercules

Interpreterà lo stesso ruolo anche in Xena: Principessa Guerriera, dove apparirà saltuariamente tra il 1995 e il 2001. Reciterà dunque accanto a Lucy Lawless, che ritroverà più avanti nel corso della sua carriera.

Michael Hurst
Michael Hurst al fianco di Lucy Lawless in Xena:Principessa Guerriera

Michael Hurst, la carriera dopo Hercules

Dopo la sua esperienza sul set di Hercules, Michael Hurst continua a lavorare nell’ambito delle serie TV. Nel 2003 è Greg Vicelich in Shortland Street e poi ottiene un ruolo in Power Rangers Ninja Storm.

La sua carriera come attore continua tra piccoli ruoli nelle serie TV e film come The Last Magic Show, We’re Here to Help e il più recente Dead, uscito proprio quest’anno. Ma in realtà Michael Hurst è diventato molto più attivo sul campo della regia.

La regia di Michael Hurst

Uno dei motivi per cui Michael Hurst non si vede più tanto davanti la macchina da presa è che ha scoperto quanto gli piaccia stare dietro.

Un amore che era già nato ai tempi di Hercules, quando aveva diretto sei episodi dello show che lo aveva reso co-protagonista. Ha curato la regia anche di sei episodi di Xena: Principessa Guerriera.

Dirigere Lucy Lawless nella famosa serie degli anni Novanta sicuramente lo ha aiutato a dirigerla qualche anno più tardi in Spartacus – Sangue e Sabbia, dove l’attrice interpretava la crudele Lucrezia.

Si è occupato anche della regia di un episodio di Spartacus – Gli Dei dell’Arena, miniserie prequel della serie TV incentrata sul personaggio di Gannicus.

Tra gli altri credits come regista va sicuramente citato il lavoro fatto per La Spada della Verità, andato in onda tra il 2009 e il 2010 e, soprattutto, Ash vs. Evil Dead.

Il governo neozelandese lo ha premiato con la medaglia al merito per il servizio svolto nel campo cinematografico e televisivo nel 2005.

È stato eletto anche miglior attore neozelandese dai lettori di Metro e il New Zeeland Herald lo ha definito il miglior intrattenitore nel 2007.

Per altre news e aggiornamenti continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com