Gorillaz: i prossimi featuring saranno con Beck, Elton John, St. Vincent

Ecco che progetti hanno i Gorillaz per l'immediato futuro

Gorillaz
Credits: Gorillaz / YouTube
Condividi l'articolo

I Gorillaz hanno svelato la tracklist completa di Song Machine, il loro nuovo progetto

Song Machine, come sapete, è il nuovo progetto dei Gorillaz di Damon Albarn, iniziato nel gennaio di quest’anno. Strutturato come una serie in streaming, il progetto prevede l’uscita periodica di nuove canzoni accompagnate da appositi video e con featuring d’eccellenza.

Finora sono già comparsi molti nomi importanti, l’ultimo dei quali, Robert Smith dei Cure, ha fatto impazzire tutti i fan con la sua partecipazione. Il singolo collaborativo tra i Gorillaz e la celebre icona del goth rock anni ’80 è uscito oggi e si intitola Strange Timez. Già ne stanno parlando tutti.

Ebbene non è finita, perché la serie Song Machine è destinata a continuare fino a ottobre. Sembra che la conclusione della “prima stagione” porterà la pubblicazione di un vero “album” che raccoglierà tutti i featuring. Questo, almeno, sembra prospettare il post social qui sotto.

Il disco uscirà il 23 ottobre 2020 in molteplici formati, compreso quello in vinile. Trovate sul sito della band a questo indirizzo tutte le info utili. Ci sarà un po’ da aspettare ma nel frattempo avremo di che distrarci. Sì perché i Gorillaz hanno appena annunciato la tracklist al completo del progetto e i relativi featuring.

LEGGI ANCHE:  In arrivo una serie tv sui Gorillaz

E c’è da prepararsi perché arrivano dei nomi grandiosi della musica di oggi e di ieri. Innanzitutto Beck Hansen, Elton John e St. Vincent, i quali non hanno certo bisogno di presentazioni. Nomi apprezzatissimi per qualunque appassionato di musica che si rispetti. Ma è solo l’inizio.

Ci sono poi 6LACK e JPEGMafia, artisti apprezzatissimi della scena rap contemporanea; i fortissimi Unknown Mortal Orchestra, realtà psychedelic/acid ormai di culto; Joan As a Police Woman, cantautrice estremamente rispettata nella scena rock degli ultimi vent’anni. E molti altri ancora. Tutti pronti?

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.