L’addio di Tarantino a Ennio Morricone: “Il Re è morto, lunga vita al Re”

Su Twitter Quentin Tarantino ha voluto dare l'ultimo saluto al grande Ennio Morricone, scomparso ieri all'età di 91 anni a Roma

the hateful eight

Quentin Tarantino è uno de tanti registi che deve moltissimi alle colonne sonore scritte da Ennio Morricone, il leggendario compositore romano, scomparso ieri all’età di 91 anni. Grazie al lavoro fatto per Hateful Height, il musicista riuscì anche a vincere il suo secondo Oscar nel 2016, dopo quello che ricevette alla carriera nel 2007. Il regista di Pulp Fiction ovviamente ha voluto omaggiare il grande Maestro, attraverso l’utilizzo dei social network. Nello specifico, Tarantino ha pubblicato una foto che lo ritrae abbracciato a Morricone attraverso il profilo Twitter del New Beverly, il suo cinema di Los Angeles.

Il Re è morto, lunga vita al Re-ha scritto Tarantino

Un ricordo sicuramente più breve e conciso di quello che ha scritto per Morricone il collega Hans Zimmer, ma non per questo meno accorato. Tarantino non ha mai nascosto il suo amore viscerale per i lavori sia di Morricone che di Sergio Leone (Leggi alcuni dei consigli cinematografici del regista). Quando parla di film preferiti, il regista di Knoxville, inserisce sempre tra le primissime posizioni Il Buono, Il Brutto e il Cattivo e in diverse interviste ha rivelato di ritenere il compositore di Roma uno dei migliori musicisti di sempre.

Cosa ne pensate di questo omaggio di Quentin Tarantino ad Ennio Morricone? Quale tra le grandi colonne sonore scritte dal compositore amate di più (Qui la nostra classifica). Fateci sapere la vostra nei commenti.

Per altre news ed approfondimenti continua a seguirci sulla nostra Pagina Facebook LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!