Boris, Ninni Bruschetta apre alla quarta stagione: “Ne sarei felice”

In un'intervista con AGi, Ninni Bruschetta, interprete di Duccio nella storica serie Boris, ha aperto alla possibilità di realizzare una quarta stagione

Boris.duccio
Condividi l'articolo

Boris(Leggi qui la nostra recensione), la serie tv che racconta le peripezie di un set televisivo nostrano di fiction, è terminata oramai da 10 anni. Tuttavia, l’amore che questo prodotto continua a generare è assolutamente incredibile. Difatti è bastato che Netflix lo riproponesse sul proprio catalogo per far riaccendere la fiamma di milioni di fan che adesso chiedono a gran voce e firmando petizioni. una quarta stagione A tal proposito si è espresso Ninni Bruschetta, che nella serie interpreta il direttore della fotografia Duccio Patanè che, in un’intervista con AGI ha spiegato come sarebbe felicissimo di poter lavorare ancora in Boris.

Certo che sarei felice [di fare una nuova stagione], chi non sarebbe felice? Oltre agli attori anche il pubblico, che dopo dieci anni è ancora qui.

Bruschetta ha poi spiegato come siano diversi anni che l’idea di creare la quarta stagione aleggia intorno a Boris. Progetto che tuttavia ha dovuto frenare a causa della morte di Mattia Torre, storico sceneggiatore della serie.

LEGGI ANCHE:  Boris, Pannofino spiega il successo della serie: "Raccontava cose vere"

Allo scadere del decimo anniversario dell’inizio di Boris, quindi nel 2017, tutta questa attenzione dei fan è diventata una cosa che non potevamo ignorare; naturalmente sono venute fuori varie ipotesi, quella che secondo me era la più bella era il cosiddetto “puntatone”, cioè invece di fare un film o un’altra serie fare un film tv di due ore – ha spiegato Bruschett – Purtroppo nel contempo Mattia se n’è andato a dir poco prematuramente e presumo che la sua assenza pesi molto.

Infine l’amato Duccio ha aperto definitamente a questa possibilità di tornare sul set tutti insieme in quanto il fiume di successo avuto da Boris su Netflix, a suo dire, non può essere ignorato.

Tutto è possibile, chissà, non lo possiamo prevedere. Il fatto che ci sia questa pressione così bella da parte di chi lo segue è una cosa che ovviamente va tenuta in considerazione. Ora vedremo che tipo di reazione ci sarà a quest’ultimo fiume di successo, che è dovuto a causa di una semplicissima uscita su Netflix, che poteva benissimo passare inosservata dato che su Netflix c’è un mare di roba, invece a distanza di dieci anni di distanza è entrato nei primi dieci in una settimana, questa è una valutazione importantissima a livello di mercato

Cosa ne pensate delle parole di Ninni Bruschetta? La vorreste la quarta stagione di Boris? Fatecelo sapere nei commenti.

LEGGI ANCHE:  Boris arriva su Netflix in streaming con tutte le stagioni

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.