Jason Momoa esalta la distruzione delle statue: “Demolitele tutte ovunque”

Su Instagram Jason Momoa ha pubblicato il video che mostra la distruzione di una statua a Bristol, in Inghilterra, schierandosi dalla parte dei manifestanti

Jason Momoa
Jason Momoa

Le proteste anti-razziste, originate dall’uccisione di George Floyd, il giovane afroamericano soffocato da un poliziotto in pieno giorno a Minneapolis, hanno portato, in diverse parti del mondo, alla distruzione di statue di diversi noti personaggi che, nel corso della storia, sono risultati divenire simboli dell’odio razziale. Uno di questi gesti è avvenuto a Bristol, in Inghilterra, dove è stata abbattuta la statua di Edward Colston, il mercante e filantropo divenuto ricchissimi nel corso del ‘600 anche grazie alla tratta degli schiavi. In molti esponenti dello spettacolo si sono mossi per esprimere la loro vicinanza a tali rappresaglie. Uno di questi è stato Jason Momoa, che ha pubblicato sul suo profilo Instagram il video dell’abbattimento della statua di Colston, mostrando tutto il suo sostegno.

Sono orgoglioso degli attivisti e degli organizzatori di Bristol, nel Regno Unito, che hanno demolito la statua. ⁣ ⁣ Demolitele tutte. Ovunque. ⁣Vi Sostengo

Momoa ne post ha anche voluto citare Shaun King che ha descritto Colston come un autentico mostro.

Edward Colston era un mostro che acquistava, vendeva e commerciava africani, esseri umani e li costringeva alla schiavitù fino alla loro morte. Nessuno che lo ha fatto dovrebbe essere onorato. Era / è terrorismo. Adesso. Poi. ⁣ ⁣Non avrebbe mai dovuto avere una statua. ⁣

Cosa ne pensate delle parole di Jason Momoa e del gesto simbolico di distruggere le statue? Possono aiutare insieme ai molti cortei organizzati per il caso Floyd? Fatecelo sapere nei commenti.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com