Grimes “firma” la fine del mondo come Miss Anthropocene [FOTO]

Il grottesco contratto finale tra Miss Anthropocene e la specie umana

Grimes
Grimes nel video di "Violence"

Il contratto “finale”: Miss Anthropocene in persona appone al firma

Grimes ha deciso che la fine è arrivata. E, guarda caso, arriva non troppo tempo prima della pubblicazione del suo nuovo album, Miss Anthropocene, che tratta appunto tematiche escatologiche. Nel disco Grimes “interpreta” una specie di grottesco super-villain femminile, che viene dallo spazio e distrugge pianeti. Trattasi in realtà della incarnazione concettuale della stessa tendenza autodistruttiva della specie umana: il nome è composto dalle parole Miss-anthrop (misantropo, o miss misantropa) e Anthropocene (Antropocene, l’era geologica iniziata con l’impatto dell’uomo sull’ambiente). Nel post che potete vedere qui sotto, Miss Anthropocene sigla, con un contratto, l’auto-annientamente finale della specie umana.

Ecco la traduzione: “Io, poetessa della distruzione, dichiaro qui e ora che il riscaldamento globale è cosa buona. Dunque, voi umani avete intagliato la vostra esistenza dentro la Terra, per paura di essere dimenticati. Perché lamentarsi? Siate chi siete, abbracciate il vostro decesso, in quanto ne siete voi gli architetti. Quanto intelligenti siete, nell’eliminare una specie tanto resiliente come la vostra. Perché negare il vostro potere? Questo è il più grande spettacolo nell’universo. Celebrate con me la più epocale delle morti. Adesso è il momento di bruciare due volte più luminosamente e per il doppio del tempo. Cordiali saluti, Miss Anthropocene“. Da brividi.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.