Box Office Italia, Il Re Leone si fa attendere e non delude: esordio da 14 milioni

box office italia

L’ossessione degli esercenti nostrani nel ritardare le uscite agostane al periodo di fine vacanze è giustamente motivo di frustrazione per tanti appassionati, ma finché il Box Office Italia proseguirà a dargli ragione ci sarà poco di cui lamentarsi. Il Re Leone è uscito nel mondo  ormai un mese fa, ed è stato  tenuto in caldo dai distributori italiani in attesa del post-ferragosto. Ed è difficile dargli torto: un esordio da 14 milioni (contando il mercoledì) è un numero fuori dal mondo, e conferma la storica voglia di film per famiglie nel periodo del  ritorno a scuola. Nessun dubbio che Simba riuscirà a mangiarsi i risultati messi insieme negli ultimi anni da Hotel Translvania, Minions e Era Glaciale nella stessa fascia. E anche il dato di Endgame è in pericolo.

Fast & Furious - Hobbs & Shaw

Il resto della classifica va a rimorchio della Disney, con almeno sul podio numeri dignitosi. Hobbs & Shaw, che ha tenuto in piedi le sale come possibile nelle ultime tre settimane, soffre un  calo contenuto e si assesta  poco oltre i 5 milioni. Numeri non paragonabili alla saga principale, ma assolutamente soddisfacenti per il contesto. Buon ritorno per Pupi Avanti (l’horror aiuta), mentre non ingranano le Sfigate, e Crawl non replica il dato di The Meg. Per il resto, tengono titoli usciti nel corso dell’estate, in permanenza ormai da diversi mesi.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 26 agosto:

  1. IL RE LEONE WE: 10.961.043 euro TOT: 14.062.059;
    SPETT: 1.576.899; SALE: 1.113; SETT: 1
    L’attesa ha pagato, e in un solo weekend Il Re Leone sopperisce alla voglia di sala di fine agosto stracciando tutti i concorrenti degli ultimi mesi, Marvel compresi. Dopo un avvio così è dura valutare la tenitura, ma se dovesse tenere botta può già candidarsi a maggior incasso italiano dell’anno.
  2. FAST & FURIOUS: HOBBS & SHAW WE: 623.411 euro TOT: 5.266.666;
    SPETT: 87.118; SALE: 404; SETT: 3
    Agnello sacrificale per le sale agostane, il primo spin-off di Fast and Furious non ha  deluso nel mondo, ma deve necessariamente accontentarsi di dati minimi nell’Italia delle sale chiuse per ferie. Si assesterà intorno ai 6 milioni, buon dato ma lontano anni luce dalla saga madre.
  3. IL SIGNOR DIAVOLO WE: 422.054 euro; TOT: 426.586;
    SPETT: 61.433 ; SALE: 347; SETT: 1
    L’horror paga sempre, e Avati sa approfittarne, tornando in sala in un periodo morto. Numeri discreti, probabile approdo intorno al milione per un film tutto sommato a budget minimo.
  4. CRAWL  WE: 190.995 euro; TOT: 642.820;
    SPETT: 27.756; SALE: 295; SETT: 2
    Il “mostro di ferragosto”, solitamente uno squalo, ha regalato diverse sorprese negli anni recenti, tra The Meg e Paradise Beach. Crawl fa il minimo, ma ci si poteva senz’altro aspettare di più.
  5. LA RIVINCITA DELLE SFIGATE WE: 168.972 euro; TOT: 192.203;
    SPETT: 24.904 ; SALE: 239; SETT: 1
    Se l’horror è genere agostano, la commedia non convince mai, e La Rivincita Delle Sfigate conferma la regola. Media tra le peggiori in top ten, percorso già finito.
  6. SPIDERMAN FAR FROM HOME WE: 103.345 euro TOT: 11.644.373;
    SPETT: 15.090; SALE: 167; SETT: 7
    Insieme a Toy Story 4, Spider-Man ha tenuto aperti i cinema da solo per due mesi interi. Il risultato finale è ottimo, in linea con l’entusiasmo post-Endgame dimostrato nel mondo.
  7. MEN IN BLACK INTERNATIONAL  WE: 100.018 euro TOT: 2.730.845;
    SPETT: 14.681; SALE: 199; SETT: 5
    Saga probabilmente esaurita quella di MIB. Al quarto film e primo reboot i numeri non sono tragici ma neanche entusiasmanti. A meno di sorprese, si chiuderà qui.
  8. THE NEST WE: 69.794 euro; TOT: 296.884;
    SPETT: 10.153 ; SALE: 201; SETT: 2
    Uscita saggia per The Nest, che intuisce gli spazi lasciati aperti dal periodo e porta a casa una cifra assolutamente notevole. Può finire vicino al mezzo milione: numeri importanti per un’esordio.
  9. TOY STORY 4  WE: 43.600 euro; TOT: 6.143.670;
    SPETT: 7.407; SALE: 101; SETT: 9
    Altro tentpole di quest’estate 2019, Toy Story si è trascinato per 9 settimane senza per questo entusiasmare. Lontane le cifre del terzo capitolo, resta comunque un’operazione a colpo sicuro.
  10. L’OSPITE WE: 26.674 euro; TOT: 29.299;
    SPETT: 3.976; SALE: 11; SETT: 1
    Undici sale e miglior media dopo il primo posto. Strategia saggia, che aiuta il film di Duccio Chiarini a fare il pieno. Probabile una riedizione su più teatri.

    fonte: cinetel