Chiara Ferragni Unposted, polemiche sui social per il documentario a Venezia

Polemiche social sul documentario della Ferragni.

Chiara Ferragni Unposted

Sono scoppiate feroci polemiche sulla presentazione veneziana di Chiara Ferragni Unposted, il documentario sulla vita di Chiara Ferragni, nota influencer e fashion blogger. Inevitabili, a quanto pare, giacché è una figura fortemente divisiva. Da un lato, chi la elogia smodatamente, dall’altro chi invece la riduce ad un fenomeno trash da evitare accuratamente. Questa tipologia di polemiche si è quindi spostata anche sui social, nell’occasione dell’annuncio di questo documentario diretto da Elisa Amoruso. E le perplessità espresse da molti utenti social sono tra le più varie e variegate. Insomma, un vero e proprio vaso di Pandora scoperchiato che ha scatenato proteste e legate alla sua figura e dubbi sulla presenza della stessa in un contesto da festival cinematografico.

Da chi invoca lo schiocco di dita di Thanos a chi si lascia andare a qualche battuta, fino all’insulto e addirittura al boicottaggio. La scelta di inserire Chiara Ferragni Unposted tra i film del Festival di Venezia non è stata presa assolutamente bene da quasi nessuno. Ancor di più con un “cinecomic” come il Joker tra i concorrenti per il Leone D’Oro. Una combo di eventi che ha fatto storcere molti nasi che non vedono di buon occhio un festival con titoli prettamente commerciali.

Chiara Ferragni Unposted
Chiara Ferragni Unposted, la polemica.

Il documentario farà parte della Sezione Sconfini e sarà proiettato al cinema in tre date, tra il 17 ed il 19 settembre come evento speciale. Uno sguardo intimo alla vita di Chiara Ferragni, più di quanto già questa non venga raccontata da Instagram. Da qui il titolo Chiara Ferragni Unposted, ovvero tutto ciò che non viene postato. E da quanto ha già precedentemente raccontato, Chiara Ferragni darà spazio anche ai suoi haters, figure nate di pari passo con quella dell’influencer. Perché, è ormai cosa nota, per ogni follower c’è anche un hater. Che suo malgrado compie il medesimo lavoro di chi invece vede nella Ferragni un esempio da seguire. Insomma, come sempre la Ferragni si troverà sotto le luci della ribalta. Anche grazie alle critiche che si porta dietro con sé. E con buona pace di chi comunque avrà da ridire.