L’ultimo film di Quentin Tarantino non sarà Star Trek!

Così dichiara il regista Quentin Tarantino durante un'intervista podcast.

Quentin Tarantino
Condividi l'articolo

Quentin Tarantino non è mai banale, nemmeno quando ripete cose che già sappiamo da tempo. Se da un lato ha confermato che chiuderà la carriera (esclusivamente) cinematografia con il suo decimo film, il regista di Kill Bill e Pulp Fiction ha recentemente dichiarato che quest’ultimo sicuramente non sarà Star Trek. Il pensiero di molti fan, legato al fatto che non avrebbe mai chiuso con un qualcosa di profondamente originale, ha dunque trovato piena conferma nelle parole rilasciate da Quentin Tarantino durante un’intervista rilasciata a Reel Blend. Proprio qui, incalzato dal giornalista americano famoso per i suoi podcast, ha affermato che:

“Potrei fare Star Trek ma non sarà di certo il film con il quale chiuderò. La uso come scappatoia, voglio chiudere con un film completamente originale. Non so se comunque farò Star Trek, è un progetto impegnativo e non voglio lasciare nulla al caso. Forse potrei farlo, sì”

Quentin Tarantino

Leggendo queste parole, verrebbe dunque da pensare un’altra cosa, legata principalmente ad una contraddizione, se così vogliamo chiamarla. Considerato che lui ha parlato di “scappatoie“, è possibile che dopo C’era Una Volta A Hollywood, potrebbero attenderci altri due film. Questo perché a rigor di logica, nemmeno Jackie Brown rientra tra le idee originali, giacché è la trasposizione del romanzo Rum Punch di Elmore Leonard. Dubbi più che leciti ma che non ci leveremo mai dalla testa. Almeno fino a nuova dichiarazione. Intanto aspettiamo con fervore il suo nono film, che tanto successo ha riscosso a Cannes. Chissà a chi andrà la telecamera, dunque, per questo Star Trek. Quentin Tarantino ha confermato la sua collaborazione alla sceneggiatura ma non ancora la sua eventuale regia. Un vero e proprio intrigo decisionale per il nostro amato Tarantino!

LEGGI ANCHE:  Tarantino ha impiegato 5 anni per scrivere "Once Upon a Time in Hollywood", doveva essere un romanzo

Per restare sempre aggiornato, continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com

Classe '89, laureato al DAMS di Roma e con una passione per tutto ciò che riguardi cinema, letteratura, musica e filosofia che provo a mettere nero su bianco ogni volta che posso. Provo a rendere la critica cinematografica accessibile a tutti, anche al "lattaio dell'Ohio".