Avengers: Endgame, 5 Teorie su cosa vedremo nel film

Il momento di Avengers: Endgame si sta avvicinando! Come potranno i nostri eroi risolvere la Decimazione e sconfiggere Thanos?

Avengers: Endgame poster
Avengers: Endgame

Il momento di Avengers: Endgame si sta avvicinando! Come potranno i nostri eroi risolvere la Decimazione e sconfiggere Thanos?

Avengers: Infinity War ha scioccato tutti i fan eliminando la maggior parte degli eroi e lasciando in gioco gli Avengers originali e qualche altro supporto come Ant-Man, War Machine, Nebula, Rocket Raccoon, Okoye, Valchiria e Wong tra i più importanti.
Quello che succederà in Avengers: Endgame è assolutamente segreto e non è trapelato nulla dalle interviste con gli attori e dai trailer fin qui proposti. Proviamo allora a individuare alcune teorie sensate su come si potrebbe svolgere la trama di Avengers: Endgame.

Leggi anche: Avengers: Endgame, confermata la teoria sui viaggi nel tempo

Il Viaggio nel Tempo

Partiamo da quello che sembra lo svolgimento più scontato. Se ricordate nella scena dopo i titoli di coda di Ant-Man and the Wasp si è parlato dei vortici del tempo. Questi potrebbero essere stati studiati da Ant-Man durante la sua permanenza nel Regno Quantico. Scott Lang potrebbe aver scoperto come usarli e come raggiungere periodi passati (e futuri?). Il passaggio attraverso uno di questi vortici potrebbe spiegare il fatto che alcuni Avengers tornino indietro nel tempo alla battaglia di New York (del film The Avengers del 2012) con il loro aspetto di adesso. Non è detto che i Vortici funzionino come una qualsiasi macchina del tempo o come un passaggio temporale. Quindi c’è un grosso punto interrogativo sul Regno Quantico che deve essere spiegato in questo film o eventualmente in Ant-Man 3.
Qualora andassero indietro nel tempo, cosa farebbero? Questa è la domanda più complicata di tutte!

Ipotesi 1: Qualcuno ha ipotizzato che potrebbero andare a uccidere Thanos nel momento in cui non ha Gemme dell’Infinito e nell’unico momento raggiungibile attraverso il portale aperto da Loki nel film The Avengers.
Ipotesi 2: Altri dicono che gli Avengers tornerebbero indietro nel tempo per raccogliere le gemme e distruggerle. Questo avvenimento, però, pare altamente improbabile poiché le Gemme non possono essere distrutte. L’unica a farlo nell’Universo Cinematografico Marvel (MCU) è stata Scarlet Witch, che adesso non c’è, potrebbe però effettivamente farlo Captain Marvel.

Leggi anche: Avengers: Endgame, un geniale fan svela dove si trova Thanos nell’ultimo trailer

Un nuovo Guanto dell’Infinito

E se qualcuno usasse un nuovo Guanto dell’Infinito per invertire la Decimazione? Cosa molto probabile.

Ipotesi 1: Gli Avengers vanno indietro nel tempo per raccogliere le Gemme dell’Infinito e per far costruire un Guanto al nano Eitri prima che lo faccia Thanos.

Ipotesi 2: Gli Avengers raccolgono le Gemme dell’Infinito nel passato e Thor recupera il Guanto che era esposto nella galleria dei trofei di suo padre Odino ad Asgard. Hela dice che si tratta di un falso, e se non lo fosse?

Leggi anche: Lo scherzo di Endgame, la stretta di mano tra Cap e Iron Man non esiste

Senza i viaggi nel tempo

Ecco un’altra gatta da pelare… cosa potrebbero fare gli Avengers se non potessero tornare indietro?
Un reporter ha raccontato di un montaggio all’assemblea degli azionisti Disney dove si capisce chiaramente che Nebula sa dove si trova Thanos, dove si trova questo fantomatico posto chiamato Il Giardino. E dall’altro lato Carol Danvers dice di avere avvertito un picco energetico — come quello che ha sprigionato il Guanto la prima volta — da qualche parte nell’universo e che quindi si sarebbero messi in cerca di quel picco, forse il luogo dove sono le Gemme dell’Infinito. Queste due cose insieme impongono una missione: raccogli le Gemme e attacca Thanos. La presenza di Captain Marvel e Thor insieme basterebbero a sconfiggere il Titano pazzo senza il Guanto. Sarebbe interessante scoprire se Captain Marvel ha il potere di usare le gemme dell’infinito, data la sua infinita potenza potrebbe riuscirci e in qualche modo invertire gli effetti della Decimazione, magari anche grazie a un congegno inventato da Stark.

Ma se non viaggiano nel tempo come mai si vedono le immagini della battaglia di New York? Tutto potrebbe dipendere dal B.A.R.F., ovvero, la tecnologia costruita da Tony Stark che trasforma i ricordi in tre dimensioni vista all’inizio nel film Captain America: Civil War. Tony Stark potrebbe averla migliorata fino a coprire una intera città, in Civil War — se ricordate — ricreava una stanza e riusciva a interagire con una candela, soffiandoci sopra.

Leggi anche: Avengers: Endgame, svelata l’ennesima vittima di Thanos

Avengers: Endgame arriverà nelle sale italiane il 24 aprile, anche in 3D.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com