10 live svolti in posti (molto) insoliti – Parte 3

Siamo giunti alla terza parte della nostra lista di live svolti in posti (molto) insoliti.

Nella Parte 1 e nella Parte 2 abbiamo coperto un po’ tutto il globo, dai freddi ghiacci antartici ai vulcani islandesi, addentrandoci nelle profondità del sottosuolo delle cave di sale in Germania fino alle cime dei monti in Norvegia.

Ma non c’è due senza tre. Ecco quindi altri dieci live davvero singolari.

Sigur Rós @Fabbrica di pesce abbandonata, Djupavik, Islanda

Sigur Rós sono islandesi. L’Islanda è un’isola. L’economia degli stati insulari è fortemente basata sulla pesca e sulla lavorazione del pesce.

Magari è per questo che, il 27 luglio 2006, la band post-rock decise di ambientare un proprio concerto proprio in una fabbrica adibita alla lavorazione del pesce ormai in disuso, a Djupavik, in Islanda.

Non è dato sapere se l’odore che serpeggiava nella fabbrica fosse ancora lo stesso dei tempi in cui vi scorrevano litri e litri di olio di aringhe, ma la location e l’acustica rendono il live davvero speciale.

Il filmato di questo live, insieme a quelli di altri concerti gratuiti organizzati dalla band, venne incluso nel loro film Heima.