Le 10 migliori interpretazioni di Samuel L. Jackson

Le 10 migliori interpretazioni di Samuel L. Jackson

6. Un ragionevole dubbio, Peter Howitt (2014)

Le 10 migliori interpretazioni di Samuel L. Jackson

Chicago; Mitch è un assistente del procuratore distrettuale; una sera, dopo aver bevuto con amici, si mette alla guida ubriaco, ed investe un pedone. Preso dai rimorsi chiama da una cabina telefonica la polizia, che giunge sul posto. Il giorno dopo Mitch scopre che un meccanico è stato arrestato in seguito al ritrovamento di un cadavere nel suo furgone, ed il corpo è proprio quel pedone. Mitch combatte per farsi assegnare il caso, anche se non sa proprio come comportarsi: salvare se stesso oppure dire la verità? Samuel L. Jackson interpreta il meccanico coinvolto nella vicenda, con una grande prova attoriale. Il film tiene incollati alla sedia, dato il conflitto che accompagna le azioni del ragazzo. La pellicola contiene anche punti inaspettati, che arricchiscono decisamente la storia. Non sempre la verità è rassicurante.

5. Jackie Brown, Quentin Tarantino (1997)

Le 10 migliori interpretazioni di Samuel L. Jackson

Cominciamo quindi a parlare della collaborazione Jackson-Tarantino, l’attore infatti è presente in molti dei film di Quentin. Jackie è un hostess che per arrotondare trasporta illegalmente del denaro. Il lavoro è svolto per Ordell Robbie (Samuel Jackson), un trafficante d’armi che vive nel lusso. Con lui ci sono la sua compagna svampita Melanie e Louis, il suo braccio destro. I problemi iniziano quando la polizia arresta Jackie, in seguito ad una soffiata, e le propone di collaborare e quindi di consegnargli Ordell. Cosa deciderà la donna? Una delle opere più ingiustamente sottovalutata da Tarantino, che non riceve di sicuro la giusta attenzione. Oltre a Jackson ritroviamo un DeNiro inaspettato in stile ‘tarantiniano‘. Jackie è invece interpretata Pam Grier, davvero memorabile. Il film è tratto dal romanzo Punch al rum di Elmore Leonard. Se volete saperne di più su questa pellicola, qui trovate la nostra recensione. 

‘Per i miei interessi sono disposto a bucare la testa di questo negro e se necessario di altri dieci come lui.