10 live svolti in posti (molto) insoliti – Parte 1

Pink Floyd @Laguna di Venezia, Venezia, Italia

Bè, qui c’è poco da dire.

Uno dei live più famosi e spettacolari dal punto di vista visuale e paesaggistico.

Quasi 200.00 persone riuscirono ad assistere a questo concerto galleggiante, il 18 luglio 1989.

Inizialmente, i Pink Floyd avrebbero dovuto esibirsi in Piazza San Marco, ma sotto le pressioni delle autorità locali, che temevano per il patrimonio artistico cittadino, la band decise di spostare la location nel bel mezzo della laguna, e addirittura di abbassare sensibilmente il volume.

Alla fine, la città di Venezia non ne uscì completamente indenne, ma di certo l’esperienza rimase scolpita nella storia.

https://open.spotify.com/artist/0k17h0D3J5VfsdmQ1iZtE9

Grateful Dead @Piramidi di Giza, Giza, Egitto

 

Grateful Dead erano ben consapevoli di quale spettacolo naturale potesse offrire loro l’Egitto quando si apprestarono ad andarci in tour nel 1978.

Scegliere come location, poi, il più grande simbolo degli antichi fasti della civiltà egiziana, e cioè il complesso delle piramidi di Giza, fu un tocco di classe. Ancora di più se si pensa che la sera dell’esibizione finale coincise con un’eclissi totale di luna.

Malgrado la performance non fosse stata, tecnicamente parlando, realmente impeccabile, lo storico concerto divenne prima un album live, ed in seguito le riprese vennero raccolte in un DVD.

https://open.spotify.com/artist/4TMHGUX5WI7OOm53PqSDAT