10 musical per coloro che pensano di odiarlo

Condividi l'articolo

1. Tanz der Vampire

Per chi ama le atmosfere noir, cupe e le storie di vampiri consigliamo Tanz der Vampire, musical originariamente in tedesco poiché nato in Austria nel 1997 e tratto dal film di Roman Polanski Per favore, non mordermi sul collo! In una Transilvania ‘800esca si muovono due buffi personaggi: il professor Abronsius e il suo timido assistente Alfred. I due scopriranno pian piano i segreti dello shtetl in cui sono capitati a causa di una tempesta di neve e del castello di Graf von Krolok, vampiro che tiene prigioniera la bella Sarah. Cuore del musical il pezzo Totale Finsternis, ballata rock originariamente cantata da Bonnie Tyler nel 1983 con il titolo Total eclipse of the heart. Trovo che questo musical possa essere una fresca rivisitazione di alcune atmosfere del Phantom, musical gotico che molti di noi conoscono e hanno visto più volte.

 

Molti di quelli a cui abbiamo chiesto un parere hanno confessato di non amare i musical poiché trovano il cantare e il danzare “fuori luogo” all’interno della storia, ergo poco coerenti. Noi vi invitiamo a rifletterci su con questa frase:

“Nel musical quando le emozioni diventano troppo forti per parlare si canta, quando diventano troppo forti per cantare si balla”.

LEGGI ANCHE:  Swing Kids - Il musical dark sul campo di prigionia di Geoje in Corea