I 5 (+1) film più iconici con Kurt Russell

1. La cosa di John Carpenter (1982)

Remake de La cosa da un altro mondo di Christian Nyby e Howard Hawks, non poteva mancare questo cult assoluto della fantascienza orrorifica. In Antartide un gruppo di scienziati è attaccato da una materia che assume le forme del soggetto in cui si insinua; cadranno uno dopo l’altro in un clima di sospetto e di terrore fino a un finale esplosivo (in tutti i sensi). Ottimo esempio di come si possa utilizzare al meglio e funzionalmente degli strabilianti effetti speciali (ancor oggi impressionanti e invecchiati meglio di quelli di certi film di inizio duemila), coniugandoli sapientemente ad un ottimo impianto narrativo e ad una solida costruzione della suspance. Russell volle fortemente il ruolo del caparbio e determinato scienziato MacReady: riuscì a ottenerlo appena a tre settimane dall’inizio delle riprese grazie alle sue insistenze. Clamoroso il flop al botteghino, probabilmente dovuto alla concomitanza di uscita nelle sale di E.T., alieno buono e dunque antitesi radicale de “la cosa” carpenteriana. Il tempo, grazie a Dio, è stato galantuomo.