Mr. Robot – 10 curiosità sulla serie culto di Sam Esmail

Condividi l'articolo

4. Una donna salverà il Mondo.

Schermata 2017 02 25 a 17.34.45

Trovare un attore adatto per interpretare Elliot non fu cosa facile per Sam Esmail. Nessuno lo convinceva abbastanza ed il lavoro per il produttore si faceva sempre più arduo. Per un puro caso, la compagna di Esmail gli propose proprio Rami Malek perchè le era particolarmente piaciuto in The Pacific, la serie HBO prodotta dal duo Hanks-Spielberg. E durante il provino, fu “amore a prima vista” tra l’ideatore e l’attore.

3. American landscape.

Schermata 2017 02 25 a 17.36.10

No al greenscreen. Un no quasi assoluto agli effetti speciali ad alle location fittizie. I produttori hanno fortemente voluto che si mantenesse il più possibile che fosse New York a fare da cornice alla frenesia mentale di Elliot. Esludendo le scene oniriche, l’uso degli effetti speciali è ridotto all’osso. Addirittura le schermate che appaiono durante i momenti di hacking sono reali e indicano proprio quello che stanno facendo. E considerando che stiamo parlando di una produzione americana, il fatto crea notizia.

LEGGI ANCHE:  Mr. Robot 4, recensione e spiegazione di un finale perfetto
1
2
3
4
5
6
Avatar di Lorenzo Pietroletti
Classe '89, laureato al DAMS di Roma e con una passione per tutto ciò che riguardi cinema, letteratura, musica e filosofia che provo a mettere nero su bianco ogni volta che posso. Provo a rendere la critica cinematografica accessibile a tutti, anche al "lattaio dell'Ohio".