Wes Anderson spiega il motivo dell’assenza agli Oscar

In un comunicato ufficiale, Wes Anderson ha spiegato i motivi per cui non ha potuto ritirare il suo primo Oscar a Los Angeles

Wes
Credits: Movieclips Coming Soon / YouTube
Condividi l'articolo

Wes Anderson assente agli Oscar 2024, ma Netflix spiega il motivo

Quando si dice ironia della sorte. Wes Anderson – i cui fan aspettavano che vincesse un Oscar sin dalla candidatura di The Royal Tenenbaums nel 2001 – ha vinto la sua prima statuetta d’oro agli Oscar 2024, per il cortometraggio live-action La meravigliosa storia di Henry Sugar (disponibile su Netflix), ispirato ai romanzi di Roald Dahl. Ma, durante la premiazione, i presentatori hanno rivelato che il regista non era presente alla cerimonia e non avrebbe potuto ritirare il premio di persona.

Vista l’assenza, il regista non ha avuto la possibilità di fare il suo discorso di accettazione sul palco degli Oscar 2024, ma Netflix ha diffuso un comunicato ufficiale che contiene la sua dichiarazione sulla vittoria:

Se avessi potuto essere presente, io (insieme al [produttore] Steven Rales) avrei detto ‘Grazie’ a: la famiglia di Roald Dahl; il team di Netflix; Benedict [Cumberbatch] e Ralph [Fiennes] e Ben Kingsley e Dev [Patel] … e altri [del cast e della troupe].

E poi ha continuato spiegando i motivi della sua assenza alla cerimonia degli Oscar, che ha visto trionfare Oppenheimer con 7 statuette:

LEGGI ANCHE:  Isle of Dogs trailer: prime immagini del nuovo film di Wes Anderson[VIDEO]

E anche: Se non avessi incontrato Owen Wilson in un corridoio dell’Università del Texas tra una lezione e l’altra quando avevo 18 anni, di certo non avrei ricevuto questo premio stasera – ma sfortunatamente io e Steven siamo in Germania e iniziamo a girare il nostro nuovo film domani mattina presto, quindi non ho ricevuto il premio [di persona] né ho avuto la possibilità di dire nulla di tutto ciò.

Secondo quanto riportato da The Hollywood Reporter, il film citato da Anderson nella dichiarazioni sarebbe The Phoenician Scheme, con Benicio Del Toro, Michael Cera e Bill Murray. Al momento si sa, inoltre, che Roman Coppola è accreditato anche come co-sceneggiatore. Lo scorso settembre, Anderson ha ottenuto dalla Germania un finanziamento di 1,5 milioni di euro per la realizzazione del film. Nonostante i primi dettagli, non ci sono attualmente altre informazioni in merito alla nuova pellicola del regista.

E voi, siete d’accordo con questo Oscar?

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa

LEGGI ANCHE:  The French Dispatch: un grande cast per il nuovo film di Wes Anderson