Povere Creature, la spiegazione del finale

Povere Creature di Yorgos Lanthimos è una gigantesca critica dell'era vittoriana e mette Emma Stone al centro di tutta la storia. Analizziamo il viaggio del suo personaggio, Bella, in funzione del finale del film.

Una scena di Povere Creature!
Condividi l'articolo

Attenzione, se non avete ancora visto il film, questo articolo contiene spoiler.

L’ultimo film di Yorgos Lanthimos, Povere Creature (qui la nostra recensione) segue Bella (Emma Stone) nel suo viaggio dalla creazione in stile Frankenstein a una donna a tutti gli effetti, attraverso il quale impara a comprendere le complessità della sua esistenza. Il film si conclude con la fuga di Bella dal castello di Alfie Blessington, il marito di Victoria, colei che era prima di “rinascere” a causa dell’esperimento di Godwin.

Sentendosi intrappolata, Bella finisce per sparare al piede di Alfie e torna con lui nella tenuta di Godwin. Lì esegue il suo primo esperimento, scambiando il cervello di Alfie con quello di una capra. Nella scena finale vediamo lei, Max, Felicity (l’altra donna su cui Godwin aveva provato a replicare l’esperimento di Bella) e Toinette, la sua amica del bordello di Parigi, che vivono tutti insieme. Bella ha deciso di diventare medico e Alfie vaga per il giardino belando e brucando l’erba.

La spiegazione dell’esperimento di Godwin e della creazione di Bella

Il dottor Godwin Baxter è uno scienziato vittima degli esperimenti del padre e, sebbene non avesse intenzione di creare qualcuno come Bella, aveva visto un’opportunità che non poteva lasciarsi sfuggire quando aveva trovato il cadavere di Victoria dopo che lei si era gettata dal ponte. Inserire una mente infantile nel corpo di una donna adulta è stato intrigante per Godwin. Scientificamente parlando, non c’era mai stata niente di simile a Bella prima di allora, e Godwin era letteralmente affascinato da lei.

Non si tratta solo di scienza: Godwin era solo e voleva una compagna al suo fianco. Suo padre era sempre stato crudele con lui e Godwin godeva dell’affetto che Bella gli dava come figura paterna e lui ha iniziato a sua volta ad amarla come una figlia. La presenza di Bella e la sua propensione all’apprendimento hanno portato gioia a Godwin, restituendogli l’amore di cui è stato derubato nella sua vita. In qualche modo poteva “comprendere” Bella perché lui, in misura minore, non era estraneo alla sperimentazione. Senza di lei, Godwin sarebbe stato senza scopo, concentrato esclusivamente sulla scienza, senza alcun affetto nella sua vita.

LEGGI ANCHE:  The Lobster di Yorgos Lanthimos: analisi e spiegazione del finale

Perché Bella ha lasciato Max all’altare per Alfie Blessington

Bella Baxter è infinitamente curiosa. Anche se inizialmente sembra contenta di sposare Max, il suo percorso di crescita e apprendimento non finisce lì. Voleva soprattutto sapere la verità, dopo che le avevano mentito per tutta la vita. Quindi quando Alfie Blessington si presenta per interrompere il matrimonio, Bella va con lui per scoprire com’era la vita di Victoria prima di rinascere come “Bella”. Victoria era un pezzo del puzzle che Bella non aveva ancora capito.

Nel finale non ci viene mai detto se Bella si sposerà o meno con Max: li vediamo insieme nel giardino di Godwin, ma non è chiaro se Bella si sposerà mai dopo le sue esperienze con Duncan e Alfie. È possibile che si sia resa conto che lei e Max possono stare insieme – o anche vivere come amici – senza i confini del matrimonio.

Perché Duncan riunisce Bella e Alfie nonostante voglia stare con lei

Povere creature
Una scena di Povere Creature!

Duncan e Bella fuggono insieme e inizialmente vivono una vita soddisfacente, soprattutto dal punto di vista sessuale. Ma dopo i tentativi di Duncan di controllare Bella, lei decide di scaricarlo. Più e più volte Duncan viene rifiutato da Bella. Voleva stare con lei, anche solo per continuare a esercitare il suo controllo su di lei. Riunendo Bella e Alfie, Duncan non voleva altro che punire Bella per non averlo scelto.

Duncan sapeva che lei (o meglio, Victoria) aveva avuto una vita prima di lui: trovare Alfie Blessington era il suo modo di farla soffrire. Duncan sapeva che Blessington non avrebbe trattato bene Bella, che avrebbe cercato di controllarla, e gli piaceva l’idea che lei non sarebbe stata felice. E se non avesse potuto avere Bella, allora Duncan si sarebbe assicurato che fosse stata infelice per sempre.

Il vero significato dietro la scelta di Bella di diventare medico

Nel finale di Povere Creature, Bella decide di diventare un medico. Dopo la crociera, e soprattutto dopo aver visto il peggio dell’umanità e ciò che la vita offre ad alcuni ma non ad altri, Bella decide di aiutare il mondo a modo suo. Essere un medico le avrebbe permesso di farlo. Anche lei avrebbe seguito le orme di Godwin, portando avanti il ​​suo lavoro. Bella lo dimostra proprio eseguendo l’intervento chirurgico su Alfie.

LEGGI ANCHE:  Cruella: Emma Stone si trasforma in Crudelia Demon nel primo trailer

Com’era la vita di Bella prima della sua morte e “resurrezione”?

Prima che Bella fosse resuscitata da Godwin, era Victoria Blessington, una donna ricca a cui piaceva essere crudele con Alfie. A differenza di Bella, che non desiderava altro che scoprire tutto ciò che la vita aveva da offrire, Victoria apparentemente era contenta di rimanere a casa o di impegnarsi con l’alta società. Ma la gravidanza cambia Victoria: inizia a odiare il bambino ed è possibile che abbia cominciato a sentirsi intrappolata nella maternità e nella sua vita di futura madre. Naturalmente, allo spettatore queste informazioni non vengono mai fornite da Victoria, ma da Alfie. È probabile che ci sia dell’altro nella storia, ma la rinascita di Victoria come Bella le offre una vita completamente nuova.

Povere Creature, le differenze tra il film e il libro di Alasdair Gray

Povere Creature è tratto dall’omonimo libro di Alasdair Gray, pubblicato nel 1992. Il film apporta non poche modifiche alla premessa del romanzo, pur mantenendo il cuore della storia. Nel libro, Bella è già sposata con Max (che qui è Archibald McCandless), e non vive né ha una relazione con il dottor Godwin Baxter. È Archibald che informa Bella della sperimentazione di Godwin e del fulcro della sua esistenza. Bella non crede alla sua storia, ma finisce comunque con Duncan e viaggia in varie località (anche se nel libro arriva fino in Asia e in altre parti d’Europa, oltre la Francia).

Che ne pensate? Qui ci sono 5 film da vedere se avete amato Povere Creature!

Seguici su LaScimmiaPensa!