Better Call Saul, Odenkirk non ha voluto uccidere la Burnett

Bob Odenkirk ha rivelato di non aver voluto uccidere il personaggio di Carol Burnett in Better Call Saul

better call saul
Condividi l'articolo

Sono passati oramai diversi mesi da quando Netflix ha rilasciato l’ultimo episodio dell’ultima stagione di Better Call Saul, amatissima serie spin-off di Breaking Bad. Tuttavia col tempo stanno venendo fuori nuovi retroscena riguardanti gli ultimi episodi. In particolare, durante lo speciale della NBC “90 Years of Laughter + Love”, in onore del 90° compleanno di Carol Burnett, leggenda della televisione americana che nello show ha interpretato Marion, Odenkirk ha rivelato che, nella stesura iniziale dello script, Saul avrebbe dovuto uccidere la donna, ma lui si è categoricamente rifiutato.

Hanno riscritto questa scena esattamente come la volevo, ma non come l’aveva scritta il tuo cosiddetto buon amico e produttore esecutivo ‘Better Call Saul’ Vince Gilligan – dice Odenkirk ridendo. Carol, c’è qualcosa che dovresti sapere: Vince voleva che il mio personaggio ti uccidesse in quella scena. Guardalo, sta scuotendo la testa. Le sue esatte parole per me sono state: “Saul finisce per uccidere Carol Burnett”. E se ricordo bene, non ha detto: “Uccidi il personaggio di Carol”, ha detto: “Uccidi Carol Burnett”. Ma ho rifiutato e gli ho detto che avrei lasciato la prodozuone se non avessero cambiato quella cosa.

Carol, ero disposto a rischiare la mia carriera e a non lavorare mai più in questa città. Perché non volevo che i bambini piccoli che guardavano il nostro show – e spero che molti di loro lo facessero – mi vedessero per strada e dicessero: “Mamma, quello è l’uomo che ha ucciso Carol Burnett”. Questo è tutto quello che volevo dire. Che io sono il tuo vero amico e Vince no. E un’altra cosa, Vince e io, e tutti nel nostro show, pensiamo che tu sia la migliore.

La Burnett ha detto a Vulture di aver conosciuto Gilligan attraverso “X-Files” dopo che sua figlia Carrie è stata scelta per un episodio.

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul, Rhea Seehorn apre al ritorno di Kim

Ha detto che era la sua guest star preferita in ‘X-Files’, quindi è quello di cui abbiamo parlato quando l’ho incontrato la prima volta – ha detto. E poi ero una grande fan di ‘Breaking Bad’, e ad un certo punto stavamo cenando con lui e sua moglie, Holly. Gli stavo dicendo quanto amo ‘Better Call Saul’. E lui disse: “Potrei scrivere qualcosa per te”. Ho detto: “Non mi interessa se sarà anche solo una frase, ci sarò”. E così hanno scritto questa parte per me. Sono stata lì per due mesi nel New Mexico e ho adorato tutti. Era una famiglia.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa