Hogwarts Legacy, giocatori sul luogo della morte di Silente

I giocatori di Hogwarts Legacy hanno notato qualcosa di strano nel punto in cui muore Silente nei film di Harry Potter

hogwarts legacy
Condividi l'articolo

Hogwarts Legacy, nuovissimo gioco sviluppato da Avalanche Software e ambientato nell’Universo di Harry Potter, è sicuramente il gioco del momento (qui la nostra recensione). I fan stanno esplorando ogni centimentro del famigerato castello per completare il gioco e per scoprire nuovo elementi circa quel mondo magico così amato. Tuttavia in molti hanno notato qualcosa che non va nell’architettura del luogo. L’utente di Reddit BuccellatiExplainsIt ha sottolineato come i giocatori possono visitare la Torre di Astronomia, il luogo in cui Silente viene ucciso nel sesto capitolo della storia di Harry Potter, Il Principe Mezzosangue. Tuttavia, le cose non coincidono esattamente con il modo in cui la sua morte è stata rappresentata nel film.

Puoi andare a visitare il punto in cui Silente è caduto dalla torre, solo che da lì non c’è modo di cadere. Quindi possiamo solo presumere che canonicamente questo sia quello che è successo

Bisogna tuttavia ricordare che Hogwarts Legacy si svolge circa 100 anni prima degli eventi della serie principale di Harry Potter e, come hanno sottolineato numerosi fan nel thread di Reddit, il castello di Hogwarts è noto per riconfigurarsi continuamente. Pertanto, è ragionevole suggerire che l’architettura potrebbe essere completamente diversa nel momento in cui l’amato preside ha incontrato il suo triste destino.

LEGGI ANCHE:  Hogwarts Legacy 2 è già nei piani di Warner Bros

Hogwarts Legacy, sebbene stia ottenendo riscontir molto positivi, sta dividendo i fan.

Hogwarts Legacy, nuovissimo gioco sviluppato da Avalanche Software e ambientato nell’Universo di Harry Potter, è sicuramente il gioco del momento (qui la nostra recensione). I fan, sebbene il titolo stia ottenendo riscontri positivi, sono tuttavia divisi. Mentre alcuni sono felici, altri stanno esprimendo la loro delusione per il successo del gioco a causa delle opinioni dell’autrice JK Rowling, da molti considerate transfobiche. Tuttavia in giro per il web arrivano anche canti di lode nei confronti del titolo. Parlando sul subreddit di Hogwarts Legacy, un giocatore ha elogiato la rappresentazione della cecità nel mondo magico del gioco, vale a dire il personaggio Ominis Gaunt.

Sono nata disabile e sono una gamer fin dall’infanzia – si legge. Spesso mi sembra che quando le persone disabili sono rappresentate nei giochi, sia solo un personaggio usa e getta su una sedia a rotelle, per spuntare una casella. È un modo semplice e immediato per dimostrare che, ehi, questa persona è disabile. E questo è bello, ma non mi sembra molto premuroso. Ma Ominis Gaunt è un fantastico esempio di rappresentazione. È cieco. Ma invece di un bastone, usa un incantesimo con una luce rossa pulsante per muoversi. Se lo segui un po’, lo vedrai.

Mi piace pensare che [sia] una specie di tipo di ecolocalizzazione, ma [ciò che è] importante è che gli sviluppatori abbiano pensato a lui e a come qualcuno come lui si adatterebbe alla logica del mondo. Non un bastone, come farebbe un babbano, ma un incantesimo. Perché ovviamente ci sarebbero incantesimi che aiutano i disabili, proprio come ci sono incantesimi per ogni genere di cose che i babbani risolvono in modi diversi, non magici. Non è qualcosa che viene sottolineato al giocatore, ma è qualcosa che si nota osservando casualmente. Non se ne sente il peso. Ed è così importante.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Hogwarts Legacy: nel gioco si potranno creare personaggi transgender

Seguiteci su LaScimmiaGioca