Ritorno al Futuro, Michael J. Fox parla di Cristopher Lloyd

Parlando con Variety, Michael J. Fox ha omaggiato il suo amico e compagno di set in Ritorno al Futuro Cristopher Lloyd

10 film da vedere se ti piace Rick and Morty
Condividi l'articolo

Sono passati ormai quasi 40 anni da quando nel 1985 arrivò al cinema Ritorno al Futuro (qui 15 curiosità a tema). Tuttavia il mito di Doc e Marty non accenna a perdere colpi. Gran parte del merito di questo imperituro successo è sicruamente da ricercare nella bravura dei due attori, Cristopher Lloyd e Michael J. Fox. Quest’ultimo, parlando con Variety ha voluto omaggiare il suo amico con parole davvero al miele.

Chris è un grande. È molto enigmatico – ha detto Fox. Mi ci sono voluti alcuni film per conoscerlo. In Ritorno al futuro, parte III ci siamo connessi in un modo che non avevamo fatto negli altri film. Ho capito quanto amasse recitare. Non l’ho avevo capito prima. Ogni tanto ci sedevamo a parlare di recitazion, di Shakespeare e Re Lear. Questo tizio può interpretare Re Lear! La gente non se lo aspetta da lui. È pieno di sorprese.

Riesce a raccontare la storia di un film in due secondi e tu riesci a capirlo. Noi attori regolari dobbiamo prepararci ore e ore per far uscire le informazioni. Chris è brillante in questo. Il suo amore per il cinema e per il suo lavoro. Non è solo un pazzo, è un artista

La star di Ritorno al futuro si è guadagnata una grande standing ovation al Sundance dopo la prima mondiale del suo nuovo documentario Still. Diretto da Davis Guggenheim, il documentario esplora l’intersezione tra la leggendaria carriera di Fox e la sua vita con il morbo di Parkinson.

LEGGI ANCHE:  Ritorno al Futuro compie 35 anni: la trilogia arriva finalmente in 4k UHD

Non volevo fare un film sul Parkinson. Non volevo fare un film malato. Volevo fare un film su una vita – ha detto Guggenheim a Variety . L’unica cosa che mi ha detto è stata: “Niente violenza”. Speriamo che il tono del film non sia pietoso. Questo è un film su una vita selvaggia, un’incredibile cavalcata di alti a bassi di una star del cinema di Hollywood degli anni ’80 e su cosa succede quando la vita gli lancia una palla curva.

Recentemente, lo scorso ottobre, Michael J. Fox e Cristopher Lloyd si sono riuniti per l’edizione 2022 New York Comic-Con. In quell’occasione fu Lloyd ad avere parole amorevoli per l’amico.

La chimica è stata lì dalla prima scena insieme, era viva ed è rimasta tale per tre film – aveva detto il volto di Doc. E, a proposito, non è andata via

Seguiteci su LaScimmiaPensa

LEGGI ANCHE:  Stray: la dolcissima citazione a Ritorno al Futuro [VIDEO]