The Boys 4: Stephan Fleet anticipa l’arrivo di una scena terribile

Stephan Fleet, il supervisore generale degli effetti visivi di The Boys, ha anticipato l'arrivo di una scena orribile

the boys
Condividi l'articolo

Le riprese della quarta stagione di The Boys sono appena iniziate. Tuttavia le prime indiscrezioni in arrivo dal set spiegano che lo show non ha alcuna intenzione di rallentare nell’estremismo che lo ha sempre contraddistinto. Stephan Fleet, il supervisore generale degli effetti visivi della serie, che ha sempre fornito ai fan un sacco di curiosità dal dietro le quinte ha annunciato su Twitter l’arrivo di una scena davvero orribile scrivendo:

I miei occhi non possono dimenticare quello che ha appena visto

Conoscendo The Boys non facciamo fatica a credere a queste parole di Fleet. Tuttavia a dare ancor maggior forza al Tweet è arrivato anche quello pubblicato dall’account ufficiale della serie Amazon nel quale vediamo A-Train, Super interpretato da Jessie Usher ricoperto di sangue.

Ancora non sappiamo granchè della trama di questa quarta stagione. Tuttavia lo showrunner Eric Kripke, ha recentemente parlato con Variety del destino di Billy Butcher, personaggio interpretato da Karl Urban, che nelle ultime battute dello show ha scoperto di avere solo 12-18 mesi di vita

LEGGI ANCHE:  The Boys 4, Antony Starr annuncia l'inizio delle riprese [FOTO]

Probabilmente darà il tutto per tutto. Stanno affrontando il biglietto DeSantis. Fa parte del divertimento della stagione 4, stiamo cercando di capire come gestire questo orologio che gli ticchetta in modo pazzesco. Ha così tanto da fare che non ha fatto. E tutto ciò che ha cercato di fare fino a questo punto è esploso nel modo più orribile. Quello che troviamo affascinante nella domanda che ci poniamo su Butcher è, è abbastanza consapevole di sé da rendersi conto che sta causando la sua stessa disgrazia? È abbastanza consapevole di sé da capire se può cambiare? Queste sono alcune degli interessanti topic che stiamo iniziando ad affrontare per la stagione 4.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa