Maya Hawke: “Se mia madre non avesse potuto abortire non sarei qui”

Ospite di Jimmy Fallon, Maya Hakwe ha criticato la decisione della Corte Suprema sull'Aborto citando il caso di sua madre Uma Thurman

maya hawke
Condividi l'articolo

Come oramai sicuramente saprete, la Corte Suprema statunitense ha annullato la sentenza Roe v. Wade che ha concesso a milioni di donne l’accesso all’aborto (qui i dettagli). Il mondo dello spettacolo si sta mobilitando in segno di protesta contro questa decisione. Tra le voci più rumorose c’è stata sicuramente quella di Maya Hawke che, ospite di Jimmy Fallon, ha parlato di come sua madre Uma Thurman abbia abortito quando era molto giovane e che se non le fosse stato concesso probabilmente la giovane stella di Stranger Things oggi non sarebbe al mondo. (del saggio scritto dalla Thurman sul suo aborto ve ne abbiamo parlato in maniera esaustiva qui).

Ho chiamato mia madre per chiedere consiglio oggi su come venire a parlare con te – ha detto la Hawke a Fallon. È un mio grande lusso. Abbiamo iniziato a parlare della sentenza della Corte Suprema e di questo saggio che mia madre ha scritto un paio di mesi fa quando stavano mettendo queste ulteriori restrizioni all’accesso all’aborto, prima di tutto questo.

Se non l’avesse avuta [la possibilità di abortire], non sarebbe diventata la persona che è diventata e io non esisterei. La vita di entrambi i miei genitori sarebbe stata deragliata se non avesse avuto accesso a un’assistenza sanitaria sicura e legale, un’assistenza sanitaria fondamentale

La Hawke ha poi condannato l’ultimo sviluppo dei diritti delle donne, sottolineando quanto sarà pericoloso l’impatto della nuova sentenza su di loro. 

LEGGI ANCHE:  Vivica Fox: come Uma Thurman mi ha aiutato sul set di Kill Bill

Le persone ricche potranno sempre abortire, ma così tante persone, a causa di questa sentenza, non solo non saranno in grado di perseguire i propri sogni, ma in realtà perderanno la vita e non saranno al sicuro.

L’attrice voluto tuttavia terminare il suo discorso con una nota di speranza, radunando gli altri per continuare a combattere come le generazioni precedenti.

Quindi volevo solo dire, fanc*lo la Corte Suprema. Continueremo a combatterla e vinceremo, come hanno fatto le nostre nonne

Che ne pensate di queste parole di Maya Hawke? 

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.