Better Call Saul, Bob Odenkirk: “I miei figli mi convinsero ad accettare”

Parlando con il Washington Post, Bob Odenkirk ha raccontato come i suoi figli lo convinsero ad accettare Better Call Saul

Novità Netflix
L'ultima stagione di Better Call Saul in arrivo su Netflix
Condividi l'articolo

Su Netflix è arrivata la sesta e ultima stagione di Better Call Saul, amatissimo spin-off prequel di Breaking Bad con protagonista Bob Odenkirk. Sebbene lo show stia riscuotendo un successo gigantesco, avrebbe potuto non esserci. Il suo attore principale infatti, intervistato da il Washington Post ha rivelato di essere stato molto dubbioso sull’accettare o meno di realizzare la serie e di essere stato convinto dai suoi figli.

Nella mia mente, se vuoi fare una serie procedurale, anche se lo ambientassi ad Albuquerque, potresti probabilmente girarlo a Los Angeles – ha detto. L‘idea era che ogni settimana Saul avesse un cliente diverso e lui risolvesse i loro casi senza andare in tribunale. È un avvocato che non ha mai messo piede in un’aula di tribunale. 

Tuttavia i creatori Vince Gilligan e Peter Gould hanno deciso che sarebbe stato girato una serie drammatica dalla durata di un’ora a puntata e ambientata ad Albuquerque

E ho solo pensato, non credo di poter lasciare Los Angeles in questo momento

Fortunatamente arrivarono i figli di Bob Odenkirk a salvare la situazione.

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul: Bryan Cranston e Aaron Paul pronti a riprendere i ruoli di Walt e Jesse

Sebbene non avessero visto Breaking Bad, conoscevano la serie. I loro amici lo avevano visto. Sapevano che era bello, che piaceva alla gente e volevano che lo facessi. Mi hanno parlato quel giorno e gli ho creduto quando hanno detto che avrebbero aiutato a casa e che poteva andare bene. Quindi, ho colto l’occasione

Odenkirk disse a Gilligan e Gould che avevano bisogno di rendere più simpatico Saul. 

Era molto divertente in Breaking Bad. Quando tutti gli altri gli puntavano una pistola alla testa, Saul faceva battute. Era squallido. Non si prendeva davvero cura di nessuno. Penso solo che sia una persona per cui è difficile tifare se tutto ciò che vedi è la sua versione di Breaking Bad

Così dunque è nato il Jimmy McGill visto in Better Call Saul.

Jimmy è l’uomo dietro l’uomo. È molto simpatico ma ha anche un lato molto serio. Saul è un cinico, mentre Jimmy non lo è affatto. È un idealista il cui cuore è stato spezzato troppe volte. I veri cinici non hanno un sincero amore per il mondo in loro o non ne hanno mai avuto. Ma è un uomo che in qualche modo colpisce attivamente il mondo attraverso il personaggio di Saul Goodman perché sente di essere così offeso e così ferito da alcuni per ciò che è successo, come vedete in Better Call Saul

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Bob Odenkirk è stabile, l'annuncio dei rappresentanti dell'attore