Friends è stato censurato in Cina: ecco perché

Friends
Una scena dall'episodio finale di Friends
Condividi l'articolo

La censura riguarda contenuti di carattere LGBTQ+ o sessuale

Si dirà: non c’è da stupirsi troppo. Vero, ma che anche un prodotto di culto come Friends debba subire un taglio di contenuti in base a qualche incomprensibile morale fa specie, soprattutto nel 2022. Tutto è successo naturalmente in Cina; dove, di recente, aveva fatto discutere anche la modifica del finale di Fight Club, altro punto fermo della cultura occidentale delle ultime decadi.

Che cosa è successo? Secondo Reuters, diverse emittenti streaming cinesi quali Tencent, Youku e Bilibili hanno iniziato a riprodurre gli episodi della celebre serie a partire da venerdì; quando, presto, i fan si sono accorti che qualcosa non andava. In fondo si tratta di un prodotto di quasi trent’anni fa e anche vivendo dall’altra parte del mondo è difficile non conoscerne i dettagli.

Dettagi come quello dell’orientamento omosessuale dell’ex-moglie di Ross, che in Cina si è censurato. Si tratta poi anche di una delle sottotrame principali della serie, quindi non parliamo neppure di una gag o di una scenetta minore. Altro esempio: una scena nella quale Joey suggerisce di andare in uno strip club è stata modificata per far suggerire al personaggio di andare semplicemente “a divertirsi”.

LEGGI ANCHE:  Friends, sosia di Ross ricercato per furto di birre

Subito è partito un hashtag di protesta, #FriendsHasBeenCensored, ma è stato presto soppresso e secondo Deadline anche le rimostranze sul social cinese Weibo sono state presto limitate. Viene un po’ da chiedersi quale sia il senso nel dare spazio ad un prodotto, come Friends, che già di per suo si dimostra di rottura secondo certe morali antiquate e che così presentato è un po’ come la birra analcolica.

Fonte: Deadline

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.