Elio e le Storie Tese rispondono, a loro modo, a Miram Leone [FOTO]

Elio e le Storie Tese hanno risposto, a loro modo, alle recenti parole di Miriam Leone che ha raccontato di essere stata bullizzata

elio e le storie tese, miriam leone
Condividi l'articolo

Qualche giorno fa Miriam Leone ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera durante la quale ha parlato anche della sua adolescenza. L’attrice ha svelato infatti di essere stata bullizzata al liceo a causa delle sue sopraccigilia folte, tanto da venire chiamata Elio e le Storie Tese.

Al liceo mi dicevano che ero Elio e le Storie Tese – aveva raccontato la Leone. Oggi è divertente perchè ho un’età. Ma perchè me la dovrei prendere se sui social mi insulta, per dire, Giueppino88? La facilità nel criticare il prossimo sono chiacchiere da bar che valgono zero. Le cose cambiano nei giovanissimi, vedo un’accettazione importante della diversità. Ci ho messo una vita ad accettare la mia faccia.

Da ragazza ero una ribelle. Capelli colorati quando non usava, vestiti ai mercatini e se spendevo più di 5 euro non andava. Un look da scappata di casa. La gente oggi mi vede bella e non riesco a capire. Non sono contenta del mio aspetto. Ma in questo film, io che non mi rivedo mai, mi sono emozionata a rivedere i cambi di registro in una stessa scena.

Poteva mancare la risposta dei diretti interessati? Ovviamente no. Elio e le Store Tese ha infatti pubblicato un post sui suoi social per rispondere, in modo ironico come sempre, a questa storia.

LEGGI ANCHE:  Diabolik : La conferenza stampa con i Manetti Bros, il cast e Manuel Agnelli

Miriam Leone: «Io bullizzata per le mie sopracciglia: mi chiamavano Elio e le Storie Tese» – scrive la band. E cosa dovremmo dire noi, che venivamo chiamati “i Miriam”?

Rivedremo Miariam Leone alla fine di questo anno al cinema con Diabolik (qui il trailer), nuovo film dedicato al celeberrimo ladro interpretato da Luca Marinelli nel quale la giovane, Miss Italia, nel 2008, sarà la suadente Eva Kant. Nel cast con loro anche Valerio Mastandrea, nei panni delll’incorruttibile Ispettore Ginko.

La solita simpatia senza pari degli Eli!