Joker 2: Martin Scorsese produrrà il sequel con Joaquin Phoenix

La rivista Production Weekly che si occupa di dare informazioni sui film in uscita, ha rivelato che Martin Scorsese produrrà Joker 2

joker 2, martin scorsese
Credits: Wikipedia/ Siebbi
Condividi l'articolo

Dopo l’enorme successo ottenuto da Joker, film di Todd Phillips con protagonista un clamoroso Joaquin Phoenix, vincitore del Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia e di ben 2 Premi Oscar, era abbastanza probabile che un sequel fosse per lo meno nelle intenzioni dei produttori.

Ebbene, seocndo quanto riportato dalla rivista Production Weekly che si occupa di dare informazioni sui film in uscita, il secondo film non solo sarebbe già nei piani, ma avrebbe anche un produttore di tutto rispetto. Si tratta di Martin Scorsese, autore di alcuni dei film fonte di ispirazione del primo capitolo: Taxi Driver e Re Per una Notte.

Si tratta ancora di un progetto in fase embrionale in quanto, alla voce cast, appare solo il nome del protagonista Joaquin Phoenix. Dunque è probabile che si stia in questo momento lavorando alla stesura della sceneggiatura.

Questa notizia non farebbe altro che confermare un’indiscrezione riportata qualche mese fa dal celebre The Hollywood Reporter. Il sito infatti, in un editoriale dedicato alle nuove possibili identità di Superman, aveva specificato come Joker 2 sarebbe già stato pianificato e che la storia di Arthur Fleck si posizionerebbe in un universo alternativo rispetto a quanto visto nei film del DCEU. In quello di The Batman forse?

LEGGI ANCHE:  I 15 migliori biopic della settima arte

La nuova iterazione dell’Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattison infatti già sappiamo non avere niente a che fare con le avventure di Wonder Woman, Aquaman e soci (qui i dettagli). Dunque è possibile che Warner Bros stia progettando un universo parallelo, dai toni più cupi e oscuri, nel quale inserire il Joker di Joaquin Phoenix e il Cavaliere Oscuro di Pattinson. Staremo a vedere se questa sarà la strada percorsa dallo studio.

Cosa ne pensate? Siete contenti che Martin Scorsese partecipi a questo film come produttore? Diteci la vostra, come al solito, nei commenti.