Steve Buscemi soffre di disturbo post traumatico dopo l’11 Settembre

Parlando al podcast WTF di Marco Maron, Steve Buscemi ha parlato dell'esperienza vissuta come pompiere l'11 Settembre 2001

Steve Buscemi in Fargo
Steve Buscemi in Fargo
Condividi l'articolo

Il prossimo 11 settembre 2021 ricorre il ventesimo anniversaio dell’attacco che colpì le Torri Gemelle a New York. Una delle maggiori tragedie della storia recente degli Stati Uniti alla quale partecipò, come vigile del fuoco, anche Steve Buscemi. L’attore di Fargo infatti aveva lavorato come pompiere negli anni Ottanta ed aiutò per per cinque giorni i soccorsi necessari dopo l’attacco. Parlando al podcast WTF di Marco Maron, ha raccontato la sua esperienza.

Non riuscivo ad ottenere informazioni – ha detto. Ho continuato a chiamare i vigili del fuoco il giorno prima e ovviamente nessuno rispondeva. Perché sapevo che erano tutti lì. E poi alla fine ho saputo che ne mancavano cinque. Uno di loro era un mio caro amico con cui lavoravo.

Quel giorno mi hanno portato sul posto, ho camminato per ore e poi ho trovato la mia compagnia, ho trovato l’Engine 55 che stava lavorando lì. Ho chiesto se potevo unirmi a loro. All’inizio erano un po’ sospettosi, ma quel giorno ho lavorato con loro. Ho avuto il privilegio di avere accesso al sito ed essere nel bel mezzo di tutto quello che stava accadendo, e ho potuto sperimentare l’umanità di quei momenti.

Quando l’intervistatore ha chiesto se Steve Buscemi avesse avuto problemi di salute a lungo termine o Disturbo da Stress Post Traumatico, l’attore ha risposto:

LEGGI ANCHE:  Miracle Workers 2, Steve Buscemi nel medioevo nel trailer [VIDEO]

Non ho avuto problemi di salute e faccio controlli frequenti. Stress post traumatico? Assolutamente. Sono stato lì solo per cinque giorni, ma quando ho smesso di andarci e ho cercato di rivivere la mia vita, è stato davvero, davvero difficile. Ero depresso, ero ansioso, non riuscivo a prendere una decisione anche semplice. Tutte quelle cose che ho vissuto. Sono ancora con me. Ci sono momenti in cui parlo dell’11 settembre e sono ancora lì. Comincio a sentirmi soffocare e mi rendo conto che questa è ancora una grande parte di me.

Conoscevate questo retroscena della vita del grande attore?