The Flash, Michael Keaton parla del ritorno nei panni di Batman

Parlando con Collider, Michael Keaton ha parlato delle sensazioni provate nel ritornare nei panni di Batman per The Flash

the flash, batman, michael keaton
Condividi l'articolo

Nel prossimo The Flash, film dedicato al velocissimo eroe di casa DC, Michael Keaton tornerà nei panni di Batman, a distanza di 30 anni da quandi aveva indossato l’ultima volta il costume del Cavaliere Oscuro per Batman Returns di Tim Burton. Intervistato da Collider, l’ha raccontato delle sensazioni provate ad essersi rimesso il suo vecchio costume dopo così tanto tempo.

È stato stranamente e ironicamente facile – ha spiegato Keaton. Un po’ emotivo. Solo un’ondata di ricordi. Senza rivelare nulla, cosa che non posso, in pratica la prima scena, non dell’intero film, ma diciamo l’introduzione di Batman, è così bella che quando siamo andati avanti e abbiamo iniziato a parlare di un paio di inquadrature e degli angoli, ho detto: “Whoa, è grandioso, fantastico”. Non intendo nemmeno per me. Solo l’immaginario, è fantastico. E ricorda, in una certa misura, Tim Burton.

L’attore ha poi proseguito spiegando come, dopo le prime tensioni iniziali, non ha mai scordato come si indossa il costume di Batman.

LEGGI ANCHE:  20 Curiosità su Birdman o (L'imprevedibile virtù dell'ignoranza)

È come andare in bicicletta. Stranamente sì. I ricordi sono tornati indietro,alla ribalta. Lo hanno fatto, proprio mentre iniziavo a pensare a quale rischio si fosse preso Tim e tutti gli altri coinvolti, davvero.

Michael Keaton sarà solo uno dei due Batman a comparire in The Flash. Come saprete infatti ci sarà anche la presenza del Cavaliere Oscuro interpretato da Ben Affleck. Dovremo dunque aspettarci un’introduzione al concetto di multiverso, con la versione del personaggio di Michael Keaton che fungerà da mentore per Barry. Il tutto sulla falsa riga di quanto promette di fare Marvel con il suo Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Staremo a vedere.

The Flash, in arrivo nei cinema il prossimo anno sarà diretto da Andrés Muschietti, apprezzato cineasta argentino autore dei due capitoli moderni di IT.

Che ne pensate di queste parole?